Poliziotto ucciso, la fidanzata di Matteo: “Dovevamo sposarci, la vita ti ha portato via”

Poliziotto uccisoPoliziotto ucciso, la fidanzata di Matteo: “Dovevamo sposarci, la vita ti ha portato via”. 

E’ disperata la fidanzata di Matteo Demenego, uno dei due poliziotti uccisi nella sparatoria avvenuta all’interno della Questura di Trieste. L’agente aveva appena compiuto 31 anni e insieme alla fidanzata Valentina, 25 anni, aveva grandi progetti per la sua vita. A parlarne è proprio lei  in un’intervista a Repubblica: “Avremmo festeggiato un anno tra due giorni. Convivevamo insieme dal 2 gennaio. Io a breve avrei ottenuto il contratto di lavoro a tempo indeterminato… avremmo comprato casa, ci saremmo sposati e avremmo avuto un figlio.

Il messaggio d’addio su Facebook della fidanzata del poliziotto ucciso

Valentina ha anche scritto un messaggio d’addio su Facebook al suo Matteo: “Ti voglio ricordare così amore mio, Felice e sorridente. Mi hai cambiato la vita e hai continuato a farlo giorno dopo giorno…Ti hanno portato via da me, ma tu vivi in me, tu sei parte di me!! Ti amo e ti amerò per sempre. Mi prenderò io cura dei nostri gatti, della nostra casa, ma tu promettimi che ti prenderai cura di me, dei nostri gatti, della tua famiglia e di tutte le persone che ti amano! Nulla avrà senso senza di te, ma so che tu ci sei per me, come ci sei sempre stato. La vita ti ha portato via da me troppo, troppo presto. Avevamo così tanti progetti in serbo per noi, una casa, un figlio e il matrimonio. Ma purtroppo il destino ha deciso così, come ha deciso di farci incontrare e di renderci la vita bellissima insieme, come mai ci era successo. Lo so, non leggerai mai queste parole, ma so che ci sei e so anche che in questo momento starai ridendo di me che piango per ogni cosa. Ma tu non sei una cosa, tu sei tutta la mia vita! Sempre! Ciao vita mia… La mia scimmietta”.