Home Idee di viaggio Torna il treno del foliage: i colori dell’autunno tra Piemonte e Svizzera

Torna il treno del foliage: i colori dell’autunno tra Piemonte e Svizzera

ULTIMO AGGIORNAMENTO 19:49
CONDIVIDI
Treno del foliage Vigezzina Centovalli (vigezzinacentovalli.com)

Torna il treno del foliage: i colori dell’autunno tra Piemonte e Svizzera.

Un appuntamento imperdibile per tutti gli amanti dell’autunno: un viaggio immersi nei boschi e lungo le vallate che si tingono di oro e di rosso, tra i colori caldi tipici di stagione. Torna il treno del foliage tra Piemonte e Svizzera, della Ferrovia Vigezzina Centovalli. Le corse riprendono a metà ottobre, ecco tutto quello che c’è da sapere.

Il treno del foliage tra Piemonte e Svizzera sulla ferrovia Vigezzina Centovalli

Ammirare la vegetazione che in autunno cambia colore, passando dal verde, al giallo, all’oro, ocra, rosso e marrone ha un nome ben preciso, si chiama foliage. È una consuetudine tipica del Nord America, dove spettacolari alberi di latifoglie assumono colorazioni di giallo e rosso intensissimi. Una meraviglia che ha dato luogo ad una vera e propria forma di viaggio, con passeggiate, escursioni e gite tutte dedicate all’osservazione delle foglie che cambiano colore.

Anche in Italia si è diffusa questa abitudine, con tanti eventi e percorsi organizzati. Tra questi, uno bellissimo, da non perdere per nulla al mondo è il viaggio a bordo del treno del foliage, tra il Piemonte e la Svizzera, lungo la Ferrovia Vigezzina Centrovalli. Un’esperienza straordinaria e indimenticabile su una delle ferrovie più panoramiche d’Italia.

Il treno, con i suoi caratteristici vagoni bianchi e azzurri e gli ampi finestrini panoramici, attraversa boschi e vallate, percorrendo paesaggi mozzafiato, dalla natura integra, viva e variopinta. Una gioia per chi occhi e per il cuore, in luoghi dalle tradizioni antiche, dove alla bellezza della natura si accompagna la ricchezza della cultura locale, tra arte e gastronomia. Uno spettacolo da non perdere per nulla al mondo.

Le corse a bordo del treno del foliage partono da Domodossola per raggiungere la Locarno, sul Lago Maggiore, nel Caton Ticino. Un percorso lungo 52 chilometri che attraversa la Val Vigezzo, detta anche la Valle dei pittori, in Piemonte, e le Centovalli, in Svizzera. La tragitto si snoda lungo valli, campi, boschi e paesini, passando per ponti e gole, sotto cime montuose già imbiancate dalla prima neve, offrendo scorci spettacolari. La ferrovia comprende 32 stazioni, di cui 18 sono in Italia e 14 in Svizzera.

Il treno del foliage 2019

Le corse del treno del foliage riprendono quest’anno dal 14 ottobre e saranno attive fino al 10 novembre.

I treni che percorrono la ferrovia sono il Vigezzo Vision e Centovalli Express, a bordo del quale sono disponibili da quest’anno nuove audioguide gratuite. La durata del viaggio sull’intero percorso è poco meno di due ore. Si può scegliere anche di partire anche da una stazione intermedia o fermarsi prima di arrivare al capolinea di Locarno.

Ferrovia Vigezzina Centovalli (vigezzinacentovalli.com)

Il biglietto per il treno dl foliage costa quest’anno 43 euro in prima classe e 33 euro in seconda per gli adulti, 21,50 euro in prima e 16,50 euro per i bambini e ragazzi da 6 ai 16 anni. I bambini fino ai 6 anni non compiuti viaggiano gratis, pagano solo la prenotazione se occupano un posto a sedere. La prenotazione dei posti a sedere è obbligatoria, per via del forte afflusso di visitatori.

Il biglietto per il treno del foliage è valido uno o due giorni e prevede un viaggio di andata e uno di ritorno sull’intera linea. C’è anche la possibilità di effettuare una sosta intermedia sia all’andata che al ritorno, per poter visitare anche le altre località lungo il percorso.

Inoltre, il biglietto del treno del foliage dà diritto a sconti e agevolazioni presso strutture ricettive e negozi convenzionati. Spesso è abbinato anche a pacchetti per eventi e manifestazioni culturali e gastronomiche autunnali.

Lungo la ferrovia sono da visitare, oltre alle città di Domodossola e Locarno, anche i deliziosi paesi e borghi lungo la ferrovia: Santa Maria Maggiore, il centro abitato principale, dove si svolgono fiere e sagre d’autunno (dalla Mostra Bovina della razza Bruna Alpina, la prima domenica di ottobre a “Fuori di Zucca” nel terzo weekend di ottobre) e dove visitare il Museo dello Spazzacamino; Malesco, con il suo Museo della Pietra Ollare e degli Scalpellini; Villette, il paese delle meridiane; e Re, famoso per il Santuario della Madonna del Sangue. Santa Maria Maggiore e Malesco sono borghi Bandiera Arancione del Touring Club.

A Domodossola , invece, sono da visitare i palazzi storici e i monumenti, a cominciare dalla suggestiva Piazza del Mercato, con i suoi portici quattrocenteschi, la Chiesa Collegiata dei Santi Gervasio e Protasio, Palazzo Silva e il Sacro Monte di Domodossola. Gli appassionati d’arte, inoltre, potranno visitare la mostra dedicata al futurismo “Balla Boccioni Depero. Costruire lo spazio del futuro”, a Palazzo San Francesco fino al 3 novembre. Imperdibile il centro storico di Locarno, con il suo romantico affaccio sul Lago Maggiore, da vedere la famosa Piazza Grande, Castello Visconteo e il cuore del borgo.

Per ulteriori informazioni rimandiamo al sito ufficiale: www.vigezzinacentovalli.com/esperienze/foliage.htm

Ferrovia Vigezzina di Domodossola – Telefono: +39 0324 242055
La Biglietteria di Locarno – Telefono: +41 (0)91 7518731

Leggi anche –> Dove andare in vacanza per ammirare il foliage: destinazioni e idee