Home Idee di viaggio Portogallo: la meta top per l’accessibilità nel 2019

Portogallo: la meta top per l’accessibilità nel 2019

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:22
CONDIVIDI

Perchè andare in vacanza in Portogallo? È stata eletta la meta più inclusiva del 2019.

portogallo meta inclusiva 2019
iStock

Se ancora non avete deciso quale potrebbe essere la meta giusta per una vacanza, che sia da fare a ottobre, o magari sotto le festività natalizie, sappiate che una delle mete al top, soprattutto per quanto riguarda l’accessibilità, è il Portogallo. Questa nazione è già di per sè bellissima, con moltissime città da visitare come Porto, Lisbona o Algarve e alcune location naturalistiche degne veramente di nota. Il Portogallo è anche stato eletto come la destinazione turistica più accessibile del 2019 ed è un motivo in più per visitare questa nazione!

Perché il Portogallo è la meta top del 2020?

Il Portogallo è stato eletto come miglior destinazione turistica nel World Travel Awards Europa 2019, ma oggi, in occasione della XXIII assemblea generale dell’organizzazione mondiale del turismo, ha ottenuto anche questa importantissima qualifica. Infatti nell’ultimo anno sono stati presentati in moltissimi progetti da parte del Portogallo per rendere questa nazione, sempre di più una destinazione inclusiva al 100% e accessibile da tutti i suoi visitatori. Ci sono infatti delle App come Tour for All, che servono per trovare hotel e ristoranti che abbiano un accesso magari particolarmente semplice per persone con disabilità fisiche, incinta o anziane. Altra idea che è stata lanciata e promossa dal Portogallo è sempre quello del Festval+Accessibile, un portale che serve proprio ad individuare quali sono le manifestazioni e gli eventi che permettono un accesso facile a persone con disabilità, anziani o donne incinte.

Il segretario di stato per l’inclusione di persone con disabilità, Ana Sofia Antunes, del Portogallo, ha spiegato che questo riconoscimento di Destinazione turistica accessibile del 2019 è ovviamente motivo di grande gioia, ma anche una sorta di riconoscimento di tutto il lavoro fatto fino ad ora in modo molto solido e strutturato. Un impegno che la nazione ha portato avanti e che sta continuando a promuovere proprio per una maggiore e migliore accessibilità per tutti.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI