Madre uccide figlio, poi si suicida: “Lo progettava da tempo”

Madre uccide figlio
Una madre uccide figlio e si toglie la vita a sua volta – FOTO: viagginews

Una madre uccide figlio, poi si toglie la vita. Il drammatico evento scoperto dopo che il piccolo non si era presentato a scuola. “Lei era psicolabile”.

Una madre uccide figlio di soli 6 anni dopo averlo rapito. Il fatto sarebbe avvenuto come vendetta, per dare al padre una tremenda lezione. Ma ci sarebbero state anche delle problematiche psichiche evidenti a fare da sfondo al tutto. La vicenda, avvenuta nella località di Waxahachie, in Texas, è culminata poi con il suicidio della donna. Lei si chiamava Candace Harbin ed aveva 46 anni. Aveva perso la custodia del suo bambino, di nome Ollie. Questo l’ha portata a maturare la decisione di compiere il folle gesto. Il giudice, basandosi proprio sui problemi mentali della Harbin, aveva concesso a quest’ultima di poter vedere suo figlio soltanto in delle visite limitate. Lei però non accettava tutto questo e pur di cambiare le cose si è mostrata determinata a compiere l’insano ed insensato gesto, sia verso il suo piccolo che nei confronti di sé stessa.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Madre uccide figlio, “pianificava tutto da tempo”

Dopo che Ollie non era stato accompagnato a scuola in un giorno in cui sarebbe toccato a Candace, è scattato l’allarme. La preoccupazione montava soprattutto dal fatto che la donna non rispondeva al telefono. Da qui è sorta una segnalazione alle forze dell’ordine con relativa, immediata indagine. Giunti in casa della donna, le autorità hanno rinvenuto i cadaveri di lei e del bimbo. La Harbin giaceva all’interno di un minivan parcheggiato in garage, con accanto il corpicino del piccolo. Ulteriori dettagli emersi a seguito di una perquisizione lasciano pensare che la 46enne avesse progettato tutto questo da diverso tempo. E questa vicenda di una madre che uccide figlio ha lasciato basita e senza parole la comunità locale.