CONDIVIDI
cassia bis
(Facebook)

Tragedia a Roma: una donna si suicida dal cavalcavia sulla Cassia bis colpendo in pieno un furgone e provoca un incidente, traffico in tilt.

Sconcerto questa mattina intorno all’ora di pranzo a Roma, lungo la Cassia Bis. Una donna si è gettata dal cavalcavia: per lei non c’è stato nulla da fare. Gravi le conseguenze del suo gesto, che ha provocato infatti un incidente stradale. L’episodio è avvenuto all’altezza dell’uscita Castel de Ceveri, in direzione della Capitale.

Leggi anche –> Si butta dal cavalcavia sull’autostrada A13 Bologna-Padova: travolto da un tir

Donna suicida sulla Cassia bis: la ricostruzione

La donna è andata a finire contro un Fiat Ducato. A causa del violentissimo urto è stata sbalzata dall’altra parte della carreggiata. Nonostante il soccorso immediato, è morta sul colpo. Viene confermato che la donna si sarebbe tolta la vita. Ricoverato in codice giallo all’Ospedale Gemelli di Roma il conducente del Ducato. Si tratta di un uomo di 68 anni, che dopo l’impatto ha perso il controllo finendo contro il guardrail.

Si è così innescato un tamponamento a catena, che per fortuna non ha avuto conseguenze fatali. L’auto della donna sarebbe stata trovata poco distante dal punto in cui questa si è lanciata nel vuoto, sempre sul cavalcavia. Questo confermerebbe l’intento suicida della donna. Del caso si stanno occupando i Carabinieri che hanno già avviato i dovuti accertamenti.

Situazione del traffico dopo il suicidio sulla Cassia bis

Nel frattempo, per consentire i soccorsi, l’intervento per spostare i mezzi coinvolti e i rilievi del caso, la Cassia bis è stata chiusa in entrambi i sensi di marcia. Ripercussioni pesanti sul traffico si registrano in tutta la zona nord. Peraltro, il furgone coinvolto trasportava del materiale, che a causa dell’impatto si è rovesciato sull’asfalto. Su Facebook, intanto, sono apparsi dei commenti sgradevoli da parte di alcuni utenti che si sono ritrovati imbottigliati nel traffico.

Leggi anche –> Tragedia a Roma, giù dal cavalcavia dell’A24 due gemelli