Home Idee di viaggio Come scoprire Londra usando dei fumetti come guide turistiche

Come scoprire Londra usando dei fumetti come guide turistiche

ULTIMO AGGIORNAMENTO 17:48
CONDIVIDI

Alla scoperta di Londra grazie a dei fumetti e delle Graphic Novel come guide turistiche. 

visitare londra con fumetti
iStock

Se avete deciso di andare in vacanza a Londra sicuramente saprete che la città è una meta poliedrica, interessantissima, ricca di stimoli e di interessante attività da fare. Ma c’è un modo per visitare Londra che non avete preso in considerazione, ossia quello di farvi guidare da dei fumetti. Su Wired è stato pubblicato infatti un articolo che vi suggerisce delle graphic novel e dei fumetti grazie ai quali andare a scoprire la bellezza di Londra. Nell’articolo originale ne vengono elencati diversi, noi abbiamo scelto per voi alcune di questi giusto per darvi un’idea di quello che vuol dire andare alla scoperta della città grazie a dei fumetti.

Alla scoperta di Londra grazie a dei fumetti

Come prima cosa vi consigliamo infatti Haddon Hall di Nejib che porta alla scoperta di Londra tramite due simboli straordinari come David Bowie e la città stessa, ma negli anni 70. È quindi un momento di estremo fermento, crescita e vigore intellettuale. Si parla di una comunità hippie che vive proprio fuori Londra dove Bowie scrisse i primi i suoi tre album. Londra viene raccontata da questo fumettista in modo molto particolare con pochi colori e dei ritratti piuttosto semplici. Un altro modo di andare a scoprire Londra è  grazie ad un manga intitolato Emma di Kaoru Mori che racconta l’Inghilterra e Londra nell’epoca nobiliare, precisamente in quella vittoriana. Si parla di William un ricco ereditiero e di una giovane donna, una cameriera della quale è innamorato. È però un amore impossibile, ma lo stesso tempo inevitabile, che si snoda sulla cornice di questa straordinaria città. In ultimo ovviamente non potete non fare un viaggio a Londra tramite le immagini di Tiziano Sclavi e del suo straordinario Dylan Dog investigatore dell’incubo. Almeno la metà infatti delle opere e dei fumetti di Dylan Dog sono state proprio diciamo girate e raccontate a Londra. Quindi da Scotland Yard, passando per il Big Ben e il ponte di Londra… tutta la città viene raccontata con uno stile un po’ cupo è un po’ dark carico di mistero tipico di Dylan Dog.