Governo Pd-M5S: passi avanti su temi sociali e ambiente, la trattativa

Governo Pd-M5S fa passi avanti verso la sua formazione: accordo su temi sociali e ambiente, la trattativa riguarda soprattutto l’economia.

governo pd-m5s
(VINCENZO PINTO/AFP/Getty Images)

Sono partite le trattative per la formazione di un nuovo governo Pd-M5S. Il primo confronto tra le parti, durato circa due ore e avvenuto nel pomeriggio, ha mostrato probabilmente molte più affinità e un clima più disteso di quanto preventivato. Diversi sarebbero i punti di convergenza già trovati, in particolare su temi sociali e ambiente. Più difficile invece trovare la quadra sulle materie economiche.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Cosa sta accadendo nella trattativa di governo Pd-M5S

“C’è stata un’ampia convergenza sui punti dell’agenda ambientale e sociale. C’è un lavoro molto serio da fare sulla legge di bilancio, sulle priorità”, ha dichiarato il capogruppo dem alla Camera Graziano Delrio. Fonti Pd sottolineano come comunque non ci siano “problemi insormontabili” da affrontare tra le due formazioni politiche. Insomma, sembra esserci un cambio di rotta deciso dopo la frattura con la Lega e la caduta del governo guidato da Giuseppe Conte.

Da parte loro gli esponenti del Movimento 5 Stelle parlano di “clima costruttivo” ed evidenziano: “Il M5S ha posto sul tavolo il taglio dei 345 parlamentari, per noi è un punto fondamentale e propedeutico. Servono garanzie su questo aspetto”. Quello che è il primo punto prioritario per i pentastellati, infatti, non è mai stato visto di buon occhio dal Partito Democratico, sebbene probabilmente incontrerebbe i favori della maggioranza della sua base elettorale. Intanto, però, da più parti si alza una richiesta decisa: “Andiamo al voto subito”.