Eolie, scontro traghetto-yacht: cinque feriti, uno è grave

350 turisti sono rimasti coinvolti in uno scontro tra un traghetto e uno yacht al largo delle Eolie. Il bilancio è di 5 feriti di cui uno grave: tutti illesi gli occupanti dello yacht. 

Grande paura nel mare delle isole Eolie per uno scontro tra un traghetto con 350 turisti a bordo proveniente dalla Sicilia e uno yacht di 20 metri con a bordo 5 diportisti campani. L’incidente è avvenuto intorno alle 11.30, quando la Sala Operativa della Guardia Costiera di Lipari ha ricevuto una richiesta di soccorso. Il bilancio del sinistro marittimo è di 5 feriti: erano tutti a bordo del vaporetto, e uno di loro si trova in gravi condizioni. Gli occupanti dello yacht sono invece rimasti tutti illesi. La guardia costiera ha poi scortato la nave nel porto di Santa Marina Salina, dove i feriti sono stati soccorsi dal personale del servizio 118. Nelle circostanze date, poteva andare molto peggio.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI!

La dinamica dell’incidente al largo delle Eolie

Una volta sbarcati tutti i passeggeri del traghetto, i militari hanno convocato il comandante del natante, l’intero equipaggio e alcuni passeggeri in qualità di testimoni oculari, allo scorso di raccogliere tutte le informazioni necessarie a una prima ricostruzione dei fatti. Dei 5 feriti, il più grave è stato subito trasportato con l’elisoccorso del 118 nel Policlinico di Messina, mentre gli altri sono stati condotti a bordo dell’unità della guardia costiera nel pronto soccorso di Lipari, dove sono stati assistiti e medicati.

Intanto lo yacht coinvolto nell’incidente, verificate le buone condizioni di salute degli occupanti e le discrete condizioni di navigabilità, è stato dirottato verso il porto di Lipari dove ad attenderlo c’era il personale della guardia costiera. E’ stata già aperta un’inchiesta dalla Procura della Repubblica di Barcellona Pozzo di Gotto e dall’Ufficio Circondariale Marittimo di Lipari per far piena luce sulla dinamica dell’incidente accertare eventuali responsabilità.

EDS