Home News Baby K nella bufera: “Ha rifiutato foto con bimba malata di tumore”

Baby K nella bufera: “Ha rifiutato foto con bimba malata di tumore”

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13:05
CONDIVIDI

Baby K nella bufera: “Ha rifiutato foto con bimba malata di tumore”. L’accusa arriva direttamente sul suo profilo Instagram. 

Baby K

Baby K come sempre è una delle protagoniste dell’estate musicale italiana ed è anche molto attiva sui social network. In queste ore ha pubblicato un post sponsorizzato in cui promuove i panini di una nota catena di hamburger. Ma nei commenti si è trovata a dover fronteggiare una gravissima accusa da parte di un’utente il cui nickname è francescavipera. Il messaggi è questo: “La vostra cara artista,ad un “concerto” ,ha rifiutato di fare una foto con una bambina ammalata di tumore,che aveva chiesto di poter uscire dall’ospedale per andarla a vedere…a voi non interesserà sicuramente questa cosa…a me invece fa proprio schifo”.

Baby K

Ecco il post completo:

 

Visualizza questo post su Instagram

 

🍔Panino veloce e si parte! 🍔 Sarà un weekend di 🔥🔥🔥 #oldwildwest #ad #yum #tourlife

Un post condiviso da Baby K (@babykmusic) in data:

Baby K non ha risposto a queste accuse o per lo meno non l’ha fatto pubblicamente. Ovviamente noi non possiamo sapere se quanto riportato da questo utente corrisponda al vero, se abbia delle prove di quanto detto. Noi ci siamo limitati a riportare quanto accaduto sulla bacheca pubblica del profilo Instagram di una nota cantante. Come sempre siamo pronti a qualsiasi tipo di rettifica e chiarimento.

CLICCA QUI per leggere la biografia completa di Baby K

Leggi tutte le nostre notizie anche tramite Google News – CLICCA QUI

Baby K ha poi chiarito l’accaduto: “Incredibile pensare che mi crediate una persona capace di rifiutare una foto con una bambina malata, uscita quella sera dall’ospedale per me.
Sono stata in camerino a prepararmi come da prassi prima di ogni spettacolo, a sapere che fosse arrivata sarei stata orgogliosa di conoscere questa bambina che ha fatto tutto questo per me.
Così come avviene ad ogni mio evento da sempre.
Per il bene di tutti vi chiedo di pensare molto attentamente prima di accusare, sparare cattiverie e falsità. Stiamo pur sempre parlando di una bambina che da un giorno all’altro si é trovata nel mezzo di una bufera mediatica. Ringrazio la famiglia di Angela per avermi permesso di parlare con la loro figlia concludendo così questa triste vicenda nei migliori dei modi.
Claudia, Baby K.”