Ostia, arrestati presunti pedofili: “Fotografano bambini in spiaggia”

Ostia, arrestati due presunti pedofili di nazionalità indiana, hanno rischiato il linciaggio: “Fotografano bambini in spiaggia”, spiegano i bagnanti.

ostia pedofili
(CC-BY-SA-3.0)

Due giovani indiani di 28 e 35 anni sono stati arrestati perché sorpresi a chiedere ad alcuni bambini di farsi fotografare. I due, a quanto pare, erano alterati dall’alcol e hanno anche rischiato il linciaggio da parte dei genitori dei piccoli ‘infastiditi’ dai due giovani. Il tutto è accaduto in pieno giorno sul litorale di Ostia, in provincia di Roma.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le accuse ai due presunti pedofili arrestati in spiaggia a Ostia

L’intervento dei bagnini di uno stabilimento ha evitato che la situazione degenerasse. I due indiani sono stati successivamente arrestati e devono rispondere di pornografia minorile e detenzione di materiale pedopornografico. Da quanto si apprende, sui loro cellulari sono stati trovati 400 file contenenti immagini di minori. A far scattare le manette i Carabinieri della Compagnia di Ostia. I fatti si sono verificati nei pressi dello stabilimento Elmi di lungomare Toscanelli.

Quattro in tutto – in base agli accertamenti fatti – sarebbero le ragazzine adescate in spiaggia dai due indiani, che chiedevano loro di essere fotografati. Da quanto si apprende, infatti, sarebbero tutte bambine tra i 9 e gli 11 anni. Uno dei due indiani avrebbe acconsentito immediatamente a far controllare il proprio smartphone, dove erano presenti le foto delle piccole in costume da bagno. Contro i due indiani è previsto il processo per direttissima.

Leggi anche –> Ostia, incendio in un insediamento abusivo – VIDEO