Totò Schillaci, la verità sulla rissa con Roberto Baggio: “Gli ho dato una testata”

Cos’è successo veramente tra Totò Schillaci e Roberto Baggio? Ecco la verità sullo scontro al calor bianco nello spogliatoio. 

Il tempo, si sa, ammorbidisce e ridimensiona tutto. Ma Salvatore “Totò” Schillaci ha ancora ben impresso nella memoria il violentissimo scontro di cui fu protagonista con Roberto Baggio. Il capocannoniere italiano lo ha ricordato durante un’ospitata a Non Disturbare, nel salotto di Paola Perego. Un episodio scatenato, come spesso, capita, da una serie di concause, e di cui l’atleta non va affatto fiero, ma tant’è. “E’ stato il miglior giocatore italiano, non esistono più giocatori come lui” ha premesso Schillaci, entrando poi nei dettagli di quanto avvenuto negli spogliatoi di Torino. Allora entrambi giocavano ancora con la Juventus e, ricorda Totò, “attraversavo un periodo negativo, venivo da una separazione, i tifosi mi contestavano, e mi ha trovato nello spogliatoio una mattina che stavo leggendo il giornale”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Perché Totò Schillaci perse la pazienza

A dar fuoco alle micce fu un semplice “sfottò” tra compagni di squadra. “Lui, giocando, cercava di colpire il giornale con il piede, e mi sfiorava il viso. Io gli dicevo di smetterla, perché stava rischiando di farmi male”. Finché la pazienza di Schillaci non si esaurì: “Mi sono alzato in piedi e gli ho dato una testata”. Un colpo secco e sicuramente assai poco gradito, di cui l’ex campione si è però pentito subito. E ancora oggi tiene a ricordare che quello fu “l’unico episodio che ha macchiato” la sua vita da professionista. Ma tutto è bene quel che finisce bene: “Per fortuna, la cosa si chiuse lì, abbiamo cancellato questo episodio” precisa Totò. L’importante è che il rapporto di stima e amicizia tra i due ex campioni della Nazionale Italiana non sia stato intaccato.

EDS