CONDIVIDI

Roberto Baggio è uno dei grandi nomi del calcio italiano e mondiale. Ha preso parte a molti club calcistici di punta come Inter, Juve, Milan e Fiorentina. Stasera sarà ospite di Che tempo che fa. Scopriamo la sua storia.

Roberto Baggio nasce a Caldogno, in provincia di Vicenza, nel 1994. Sesto di otto figli, Roberto si appassiona fin da piccolo al calcio (il suo idolo è Zico), sotto il supporto di mamma Matilde e papà Fiorindo. Oltre alla profonda passione per il pallone, sappiamo poco della vita d’adolescente del calciatore vicentino. Il primo dato certo è il suo mancato conseguimento del diploma: due mesi prima della maturità Baggio va in ritiro con il L.R. Vicenza perdendo così la possibilità di dare l’esame.

Roberto Baggio, la carriera calcistica e la vita privata

Giocatore di diverse squadre di punta italiane, Baggio  da il via alla sua carriera nel Lanerossi Vicenza, dove comincia a dimostrare le sue finissime caratteristiche tecniche. Chiamato dai tifosi Raffaello o Divin Codino (per il suo caratteristico taglio di capelli), Roberto si distingue fin da subito per il suo incredibile talento tecnico, la sua fervida fantasia e la sua lungimirante visione di gioco. Giocatore molto flessibile, divide la sua carriera sia come seconda punta che come trequartista. Nel corso di pochi anni prende parte a un gran numero di club calcistici di fama internazionale come la Fiorentina, la Juventus, il Milan, l’Inter e il Bologna, riuscendo ad ottenere ben due scudetti, una Coppa UEFA e una Coppa Italia. Conosciuto anche per il suo pessimo rapporto con le direzioni calcistiche e gli allenatori, viene più volte ripreso per la sua testardaggine e mancanza d’intento nella difesa (in attacco riesce a totalizzare 205 in Serie A, diventando il settimo realizzatore nella storia). Giocatore della Nazionale italiana, distingunedosi per le realizzazioni e sfiorando la vittoria nel 1994. A livello individuale ottiene numerosi riconoscimenti, tra cui il FIFA World Player e il Pallone d’oro nel 1993 e il Golden Foot nel 2003. Su proposta del Presidente della FIGC e d’accordo con il presidente dell’AIAC, nel 2010 Roberto viene nominato Presidente del Settore tecnico della Federazione. Nel 2013 lascia la carica non trovandosi a suo agio con il ruolo di presidente.

Sposato dal 1989 con la moglie Andreina, Roberto Baggio ha avuto con la sua dolce metà tre figli: Matteo, Valentina e Leonardo. Dapprima cattolico, si è avvicinato successivamente al buddhismo, aderendo alla Soka Gakkai nel 1988. Nel 2001 pubblica la sua autobiografia, Una porta nel cielo.

Se vuoi essere aggiornato solamente sulle notizie di tuo interesse, è arrivata l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!

✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore
✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore