Home News Coppa d’Africa, Romario Baggio è la stella del Madagascar – FOTO

Coppa d’Africa, Romario Baggio è la stella del Madagascar – FOTO

CONDIVIDI
Romario Baggio Madagascar
Coppa d’Africa 2019, c’è Romario Baggio nel Madagascar – FOTO: wikipedia

Lo chiamano Romario Baggio e ha attirato gli occhi su di se: in Madagascar e sui social è una stella, lui spiega il perché di questo nome.

In Madagascar esistono cognomi che ai nostri occhi suonano come degli scioglilingua, o come dei codici fiscali. Per farvi un esempio, questi sono alcuni dei giocatori della nazionale locale che attualmente partecipa alla Coppa d’Africa 2019 cominciata da pochi giorni in Egitto. Andrianarimanana, Ilaimaharitra, Randrianarisoa, Nomenjanahary, Rakotoharimalala, Razakanantenaina. Per fortuna tra questi impronunciabili c’è qualcuno il cui nome risulta essere molto familiare agli appassionati di calcio. Ed in particolare a coloro che hanno avuto la fortuna di assistere alle prodezze di due campioni che hanno giocato principalmente negli anni ’90. Si tratta di Romario e Baggio. E la stella del Madagascar – le cui imprese possono essere seguite su DAZN – si chiama proprio così. Romario Baggio. All’anagrafe fa Rakotoharisoa, ma come tutti i calciatori di estro e classe fuori dal comune, ha saputo guadagnarsi un soprannome in grado di distinguerlo. Si tratta di un mediano difensivo che gioca con la maglia numero 3. E che sui social vanta anche migliaia di ‘mi piace’.

LEGGI ANCHE –> Dzeko Inter, è fatta: alla Roma 10 mln ed un giovane nerazzurro

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Romario Baggio, la stella del Madagascar

Il ct del Madagascar, il francese Nicolas Dupuis, lo descrive come un elemento molto versatile ed affidabile. E questo 23enne sembra avere qualche buon colpo per poter disimpegnarsi nel calcio europeo. Del resto molti componenti della selezione malgascia militano in Francia. Il ragazzo attualmente è il capitano del Fosa Juniors, la squadra più forte di Madagascar. Ma di Romario e Baggio ha poco o nulla, anzi. Pochissima tecnica e molta ‘ignoranza’, “e non so perché ma furono i miei genitori a chiamarmi Romario Baggio”, ha affermato lui all’agenzia Reuters. Una storia particolare ce l’ha anche lo stesso commissario tecnico Dupuis. È stato ingaggiato in prova dalla Federazione calcistica del Madagascar, ottenendo il contratto solo a qualificazione alla Coppa d’Africa raggiunta, ottenuta nello scorso mese di ottobre. Prima di allora allenava nei dilettanti.

Scarica l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!
✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore ✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore