Mirabilandia, Edoardo morto a 4 anni: cosa è successo in quei fatidici 8 minuti

cosa è successo in quei fatidici 8 minutiIl piccolo Edoardo è morto a 4 anni mentre si trovava in una delle piscine di Mirabilandia. La madre del bambino ha dichiarato di averlo lasciato da solo per 8 minuti e gli investigatori indagano per capire cosa sia successo in quel breve lasso di tempo.

Edoardo Bassani è morto giovedì 20 giugno in una delle piscine di Mirabilandia, a Ravenna. Il bambino aveva compiuto 4 anni lo scorso febbraio e si trovava nel parco acquatico in compagnia della madre. La donna ha dichiarato di essersi allontanata solo per pochi minuti (8 per l’esattezza) e di aver lasciato il figlio nella piscina per i bambini dicendogli di non muoversi. In quegli otto minuti Edoardo ha perso la vita ma per il momento non vi è certezza su cosa sia successo esattamente in quel lasso di tempo, né quale sia stata la causa della morte.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Mirabilandia: cosa è successo in quegli 8 minuti che hanno condotto alla morte di Edoardo?

Incaricato di indagare sul caso della morte del piccolo Edoardo è il procuratore capo della Procura di Ravenna, Alessandro Mancini. Questo ha dichiarato che nei prossimi giorni sarà disposta l’autopsia sul corpo del bambino per escludere che la morte sia stata causata da un malore o da un colpo involontario alla testa. Nel frattempo è stato aperto un fascicolo d’indagine sulla madre del bambino per omicidio colposo.

Per quanto riguarda la ricostruzione dell’accaduto, la polizia ritiene che Edoardo possa essere stato attirato nella piscina accanto dall’animazione. Il piccolo sarebbe dunque uscito per avvicinarsi alle persone che ballavano, quindi sarebbe caduto o si sarebbe tuffato all’interno della piscina profonda un metro e 10 centimetri senza riuscire ad emergere e senza che qualcuno lo notasse in tempo. Per verificare l’esatto andamento sono stati sequestrati i filmati della videosorveglianza che verranno esaminati nelle prossime ore.