Pierdavide Carone, periodo buio: “Confusione, conseguenze sulla mia vita”

Pierdavide Carone ritorna sul periodo buio che ha vissuto nella sua vita: “Ero in confusione, conseguenze gravi sul mio privato”.

pierdavide carone
(Daniele Venturelli/Getty Images)

Dopo il terzo posto ad Amici 2010, la vittoria a Sanremo 2010 con Per tutte le volte che cantata da Valerio Scanu e il quinto posto a Sanremo 2012 con Lucio Dalla, per Pierdavide Carone era iniziato un periodo molto complesso e si era allontanato dal mondo della musica. Quest’anno, aveva ritentato la strada di Sanremo con il brano Caramelle, proposto insieme ai Dear Jack ma che era stato escluso non senza polemiche dalla kermesse canora.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Le parole di Pierdavide Carone

Intervistato da DiPiù, il cantante ha spiegato: “Quando la carriera si è fermata è stata dura. Per tre anni ero andato forte, poi poco alla volta nessuno mi ha più cercato. È tremendo restare a casa: avevo il terrore che il pubblico mi dimenticasse. Ho vissuto anni di pura confusione che ha avuto anche conseguenze sulla mia vita privata”.

Ha poi parlato della ex Grazia Striano: “Non è che la mia fidanzata mi abbia lasciato perché avevo perso il successo. Ero triste, insoddisfatto, frustrato e non ero più in grado di mandare avanti la mia relazione”. Ma adesso Pierdavide Carone sta decisamente meglio e ha anche un nuovo manager. Inoltre, ha trovato in Antonio Maggio, già vincitore della prima edizione di X-Factor con gli Aram Quartet, quindi del Festival di Sanremo 2013 categoria Giovani, nuovi stimoli lavorativi: “Mi propose di tenere una serie di concerti insieme in piccoli locali: quegli eventi mi diedero entusiasmo”.