Antonio Conte all’Inter, durissimo comunicato della curva nord: “Non siamo la Juve”

"Noi non siamo la Juve"L’annuncio ufficiale di Antonio Conte come allenatore dell’Inter è stato accolto duramente dalla Curva Nord che in un comunicato ha sottolineato che non dimentica il passato juventino e chiede al tecnico di dimostrare di essere all’altezza.

I tifosi dell’Inter hanno sicuramente accolto con piacere l‘annuncio ufficiale di Antonio Conte come nuovo allenatore. Le qualità professionali dell’ex tecnico di Juventus e Chelsea, infatti, sono fuori discussione ed è logico che ci si attenda da lui quel salto di qualità che è mancato in questi anni. Non tutti i tifosi, però, hanno accolto la decisione della società con giubilo, visto che gli ultrà della Curva Nord hanno accompagnato l’annuncio di Conte con un duro comunicato stampa in cui si chiede all’allenatore il rispetto dei valori dell’Inter e dimostrazioni per convincerli che è all’altezza (morale) del ruolo che gli è stato affidato.

Nel comunicato in questione infatti si legge: “Annunciato arrivo del nuovo allenatore, puntualizziamo in maniera ferma e decisa che la Curva Nord non può certo dimenticare il suo passato bianconero e giudiziario”. Il riferimento alle sentenze che hanno visto coinvolto Conte viene poi smussato con la frase successiva: “Da garantisti quali siamo e saremo sempre, accettiamo il fatto che da certi ‘sospetti giudiziari’ il nuovo mister si sia svincolato espiando le sentenze che l’hanno riguardato”.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Antonio Conte, duro comunicato della Curva Nord: “Essere interista significa vincere nel rispetto dell’avversario”

Il comunicato continua con una lista di requisiti che deve avere un rappresentante dell’Inter in campo e fuori. Gli ultrà ricordano a Conte che: “Essere interista significa vincere nel rispetto dell’avversario, accettare la sconfitta, le sentenze e non cercare alibi”, ma anche: “Essere interista significa rispettarne la storia, la tradizione sportiva, la sua gente e soprattutto la città che rappresenta sempre con Onore”. Nel mezzo ci si trovano riferimenti al passato nella Juventus, alla vicenda Calciopoli ed un invito al rispetto delle regole e della legge (chiedere al Napoli e ai suoi calciatori di colore). Il comunicato si conclude con un augurio con riserva: “Buon lavoro mister Conte con l’augurio di dimostrarci presto di esser all’altezza dell’Inter perché … NOI NON SIAMO LA JUVE”.

Comunicato curva nord: il duro commento di Enrico Mentana

Il primo a commentare le parole degli ultrà dell’Inter è stato il direttore di La 7 Enrico Mentana, grande appassionato di calcio e tifoso della beneamata. Il giornalista si dice sconvolto per le parole dei tifosi ed invita la società e la Serie A a prendere provvedimenti contro di loro: ” Ho appena letto un farneticante comunicato della ‘curva nord’ dell’Inter sull’arrivo del nuovo tecnico Conte. Oltre al resto – già di per sé allucinante- c’è una lunga tirata sui trascorsi giudiziari di Conte. Scritta da chi si è macchiato di reati sportivi e penali a ogni stagione, e pochi mesi fa ha orchestrato l’agguato contro i tifosi avversari prima di Inter-Napoli, e ne ha fatte di cotte e di crude, anche con cori indegni nei confronti di chiunque, giocatore nerazzurro o di altre squadre, non gli andasse a genio o non gli avesse baciato la pantofola. La gran parte dei gruppi ultras è così, ma del ‘mal comune’ non so che farmene, e spero che la società e tutta la Lega di Serie A intraprendano una volta per tutte un’operazione di liberazione degli stadi, senza paura”.