CONDIVIDI
notre dame incendio
Il vasto incendio che ha distrutto la cattedrale di Notre Dame a Parigi

La cattedrale di Notre Dame è stata devastata da un immenso incendio. Ci vorranno anni per una ristrutturazione, ma intanto arrivano tanti soldi in donazioni.

Ha destato scalpore l’incendio che nelle scorse ore ha devastato Notre Dame. I vigili del fuoco, accorsi in massa per domare le fiamme, hanno annunciato di essere riusciti a spegnere il fuoco distruttore appena qualche ora prima dell’alba. La maestosa cattedrale è stata però pesantemente danneggiata. La cosa non ha lasciato insensibile alcuni facoltosi privati, per fortuna, che si stanno già organizzando sotto il coordinamento del sindaco di Parigi, Anne Hidalgo. Tra questi spicca la ricchissima famiglia Pinault, proprietaria dei conosciutissimi marchi di abbigliamento Gucci e Balenciaga oltre che molti altri. La stessa ha fatto sapere di aver messo a disposizione la bellezza di 100 milioni di euro per ricostruire la cattedrale di Notre Dame. E poco dopo anche il colosso LVMH, che controlla i vari Fendi, Bulgari, Christian Dior, Bulgari, DKNY, Céline, Guerlain, Givenchy, Kenzo, Loro Piana e Louis Vuitton ha replicato. Facendo sapere di aver dato il luogo a procedere ad una ulteriore donazione che ammonta al doppio: 200 milioni di euro.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Notre Dame, dopo l’incendio ci vorranno anni per la ristrutturazione

Invece la regione di Parigi, l’Ile de France, ha messo sul tavolo 10 milioni. Ma ci si sta dando da fare anche all’estero, con la nascita di campagne di crowdfunding sul web. Michel Picaud, presidente della associazione ‘Friends of Notre-Dame de Paris’, ritiene che i lavori per il restauro di Notre Dame dovrebbero aggirarsi sui 150 milioni di euro. La cifra quindi sarebbe già stata ampiamente doppiata. Purtroppo però servirà molto tempo affinché il restauro possa giungere a conclusione. Intanto l’associazione che ingloba gli archeologi italiani si è detta a totale disposizione della Francia per restituire a questo incredibile monumento la gloria che ha conservato per secoli.