CONDIVIDI

Cristiano Ronaldo infortunioCristiano Ronaldo è rientrato a Torino, il portoghese corre verso il recupero dopo l’infortunio rimediato in Nazionale: ecco il piano per l’Ajax.

Cristiano Ronaldo corre verso l’Ajax. La deadline è fissata per il 10 aprile, quando la Juventus sarà chiamata ad affrontare i lancieri olandesi per la gara d’andata degli ottavi di finale di Champions League. Il fuoriclasse portoghese è uscito infortunato dalla gara che il Portogallo ha pareggiato contro la Serbia. Inizialmente si era temuto il peggio per il calciatore e, di riflesso, per i bianconeri. Ma lui si è fin da subito detto ottimista circa un suo pronto recupero. Non certo per il campionato, che la Juventus ha solo l’obbligo di gestire e di portare a conclusione. Ma per la Champions League, perché la gara contro l’Atletico Madrid ha dimostrato quanto sia fondamentale il suo apporto nella più importante manifestazione continentale per club.

Per essere aggiornato su tutte le notizie: CLICCA QUI!

Cristiano Ronaldo, l’infortunio preoccupa la Juventus: la tabella di recupero per l’Ajax

A 13 giorni dalla sfida contro l’Ajax, la Juventus riabbraccia il suo fuoriclasse. Cristiano Ronaldo è infatti arrivato alla Continassa intorno alle 10 di giovedì 28 marzo ed è stato subito preso in cura dallo staff medico del club. Come primo step sono previsti nuovi accertamenti medici, dopo quelli già effettuati in Nazionale. Bisognerà infatti confermare con precisione assoluta gli esiti e programmare una tabella di recupero. CR7 vuole esserci a tutti i costi, Massimiliano Allegri ci spera. Ma la corsa contro il tempo partirà solo quando ci sarà la certezza che il recupero potrà avvenire, senza eventuali conseguenze negative per il calciatore. L’infortunio, all’apparenza, non sembra gravissimo. Ma è chiaro che a questi livelli nessun dettaglio può essere trascurato. Tra l’altro, Ronaldo è tornato a Torino con un giorno di ritardo rispetto alla tabella di marcia. Il portoghese ha fatto tappa a Barcellona per un appuntamento con degli sponsor. Impegni ‘obbligatori’, ma adesso la testa è tutta al recupero. L’infortunio va messo alle spalle entro il 10 aprile. Poi sarà Ajax-Juventus e Cristiano non può proprio mancare.