CONDIVIDI

"Ecco perché non ho parlato dopo la morte"Morte Luke Perry, Kelly di Beverly Hills risponde alle accuse e spiega perché non ha postato messaggi di cordoglio sui social.

Dopo la morte di Luke Perry, Jennie Garth (attrice che interpretava Kelly in Beverly Hills 90210) è stata subissata di critiche e accuse dagli utenti social. La grave colpa dell’attrice, secondo gli utenti, è stata quella di non scrivere nemmeno due parole in ricordo del suo storico collega e amico. Un silenzio che è sembrato strano persino ai media, visto che oltre al figlio Jake ed alla figlia Sophie, sono state moltissime le celebrità che hanno condiviso sui social un ricordo o semplicemente espresso il proprio cordoglio per la morte dell’attore (compresa la nostra Cristiana Capotondi).

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Kelly di Bervely Hills, risponde alle accuse: “Ecco perché non ho parlato”

Il comportamento dell’attrice è stato posto maggiormente in risalto dal confronto con quello tenuto da Shannon Doherty (Brenda in Beverly Hills), la quale ha rilasciato interviste sia dopo il ricovero che dopo la morte dell’amico. Le critiche ai danni di Jennie sono piovute sui social dopo che i follower hanno visto la prima foto postata dalla morte di Luke, uno scatto che raffigurava le sue tre figlie nel giorno della festa della donna.

Jennie ha continuato a non rispondere alle provocazioni e agli insulti sui social, ma lo ha fatto pochi giorni fa quando è stata raggiunta dalla rivista ‘People’ a cui ha spiegato: “Chi lo conosceva sa che non gliene fregava nulla dei social”, quindi ha argomentato dicendo: “Ci ho riflettuto e sono giunta alla conclusione che anche il mio caro amico Luke avrebbe voluto così. I suoi figli erano la sua vita: chi lo conosceva lo sa bene e sa anche che non gliene fregava nulla dei social media”. Insomma Jennie ha fatto la scelta che a suo avviso avrebbe fatto piacere all’amico e dopo averlo spiegato ha chiesto a giornalisti e utenti social di smettere di mettere in giro illazioni e commentare.