CONDIVIDI

Sorpresa meteo dopo la tregua invernale, venti forti e mareggiate: il maltempo fa paura in Campania e non solo, le situazioni critiche.

venti forti mareggiate
(foto pubblico dominio)

Si riaffaccia l’allerta maltempo sull’Italia, dopo che l’inverno si è dato una lunga pausa: in queste ore, infatti, venti freddi da Nord stanno arrivando sulla nostra Penisola, spostandosi rapidamente dalle Regioni centrali verso il Sud Italia e le Isole. Mentre a quote alte rivedremo la neve, situazioni a rischio sono previste in diverse regioni con il Maestrale che spirerà a oltre 100 km/h in Sardegna.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI

Allerta meteo: preoccupazione per il forte vento

La situazione più difficile in Campania, dove la Protezione civile regionale ha diramato un avviso di allerta meteo per vento e mare valevole a partire dalle 20 di stasera su tutto il territorio fino alle 20 di domani sera. Sono previsti venti forti o molto forti settentrionali con conseguente mare agitato. Dunque, maggiormente a rischio saranno le aree costiere della Regione. In particolare, la Protezione civile chiede alle amministrazioni locali di “garantire il monitoraggio del verde pubblico e delle strutture esposte alle sollecitazioni dei venti e del mare e di attuare tutte le misure atte a prevenire e contrastare i fenomeni attesi”.

Il maltempo previsto nelle prossime ore provocherà un conseguente calo termico non solo in Campania, ma praticamente in tutta la Penisola: le temperature ben al di sopra della media stagionale tra fine febbraio e i primi di marzo torneranno tendenzialmente ai livelli del periodo. Al Centro Sud probabili nevicate in calo fino a quote collinari. L’invito della Protezione civile nazionale è quello di restare aggiornati rispetto alla situazione e alla tendenza prevista da qui alle prossime ore. Con vento forte, vanno poi utilizzate alcune accortezze: evitare le zone esposte, guadagnando una posizione riparata rispetto al possibile distacco di oggetti esposti o sospesi e alla conseguente caduta di oggetti anche di piccole dimensioni e relativamente leggeri, come un vaso o una tegola; evitare con particolare attenzione le aree verdi e le strade alberate.

Leggi anche –> Meteo Marzo, l’inverno non è finito: sorpresa gelida