CONDIVIDI
colosseo foro romano palatino biglietto
Foro Romano e Colosseo (Pixabay)

Colosseo, Foro Romano e Palatino: in arrivo il biglietto Super per visitare tutti i siti archeologici.

Nuove importanti novità sui biglietti per visitare il Colosseo, il Foro Romano e l’area del Palatino, i monumenti di Roma più ambiti dai turisti di tutto il mondo. Una nuova modulazione dei biglietti, con offerta differenziata, renderà più agevole la visita ai siti archeologici, pagando solo una piccola maggiorazione. Una spesa aggiuntiva assolutamente giustificata, visto il valore incommensurabile di questi luoghi e l’esperienza straordinaria nel visitarli.

In questi giorni, il Parco archeologico del Colosseo ha annunciato un nuovo biglietto cumulativo dedicato all’ingresso al Foro Romano e al Palatino, ma che dal prossimo 1° novembre includerà anche il Colosseo. Ecco tutto quello che c’è da sapere.

Colosseo, Foro Romano e Palatino in un unico biglietto

Un nuovo Super biglietto per visitare tutti insieme Colosseo 8Anfiteatro Flavio), Foro Romano, Palatino e siti Super (dalla Casa di Augusto a Santa Maria Antiqua). Non subito, però. Si comincia da lunedì 11 marzo con il nuovo biglietto riservato solo all’ingresso al Foro Romano e al Palatino, che avrà il costo di 16 euro, a cui si aggiungono 2 euro per l’eventuale prenotazione online, e sarà valido un solo giorno.

Il nuovo biglietto va ad aggiungersi a quello già esistente del costo di 12 euro, che ad oggi consente un accesso al Colosseo e uno al Foro Romano e al Palatino nell’arco di 2 giorni.

Nel costo del nuovo biglietto sarà compreso l’accesso, che resta contingentato per necessità di tutela, al Museo Palatino, al Criptoportico neroniano, alle case di Augusto e di Livia, all’Aula Isiaca con la Loggia Mattei, al Tempio di Romolo, a Santa Maria Antiqua con l’Oratorio dei Quaranta Martiri e alla rampa di Domiziano (siti Super). Inoltre, a partire dal mese di aprile, sarà aperta la Domus Transitoria, il palazzo di Nerone sul Palatino

colosseo foro romano palatino biglietto
Foto Romano e Palatino (MarkusMark, CC BY-SA 3.0, Wikicommons)

Quindi, dal 1° novembre 2019 il biglietto che oggi comprende l’accesso a Colosseo, Foro Romano e Palatino passerà da 12 a 16 euro. Una maggiorazione del 33% che tuttavia vale la visita di queste meraviglie uniche al mondo.

Inoltre, sempre a novembre prossimo sarà introdotto un altro biglietto per le visite ai siti archeologici romani: il biglietto “Full Experience” a 22 euro, che comprenderà l’accesso a Colosseo, Arena, Foro Romano, Palatino e siti Super e sarà valido per 2 giorni.

Le novità sui biglietti sono state comunicate dal direttore del Parco Archeologico del Colosseo, Alfonsina Russo, che ha evidenziato come l’offerta culturale del Parco si sia arricchita notevolmente nel 2018 grazie a nuovi percorsi, attenzione all’accessibilità e e innovazioni tecnologiche di supporto. In merito alle visite al Colosseo, il direttore del Parco ha riferito: “Negli ultimi 20 anni la crescita è stata costante fino a raggiungere i livelli massimi di capienza: il monumento per motivi di sicurezza non può accogliere più di 3mila presenze in contemporanea. Il biglietto Super, ad esempio, permette di accedere quando il Colosseo è “full” a Foro, Palatino e ai meravigliosi siti Super (Museo Palatino, Casa di Augusto e di Livia, Aula Isiaca e Loggia Mattei, Criptorportico Neroniano, Santa Maria Antiqua con oratorio dei Quaranta Martiri e Rampa Domizianea, Tempio di Romolo)”.

colosseo foro romano palatino biglietto
Roma, Colosseo (iStock)

Ben 60 milioni di persone, pari allo 0.8% della popolazione mondiale, hanno visitato il Colosseo negli ultimi 10 anni. “Il numero di visitatori è in continua e forte crescita, anche superiore e a quella dei turisti in arrivo a Roma – ha spiegato Alfonsina Russo -. Il Parco del Colosseo è il 4° sito culturale più visitato al mondo (prima solo il Louvre, la Grande Muraglia Cinese e il museo nazionale di Pechino) ed è il maggiore attrattore culturale d’Italia, al primo posto per numero di visitatori”.

Il direttore del Parco archeologico del Colosseo ha aggiunto: “L’11 aprile prevediamo di aprire il palazzo di Nerone sul Palatino, la cosiddetta Domus transitoria. Questo sarà l’incipit per un nuovo percorso, quello neroniano, che lega il palazzo sul Palatino distrutto dall’incendio del 64 con quella che sarà la reggia per eccellenza, ovvero la Domus Aurea sul colle Oppio (di cui pensiamo di incrementare l’apertura di un giorno, il venerdì). Quindi i visitatori potranno in un unico percorso vedere due luoghi straordinari legati a questo imperatore così controverso. Verso fine anno apriremo anche la Domus Tiberiana, cioè le viscere del Palatino con il clivus della Vittoria“.

Il Parco archeologico del Colosseo comprende l’Anfiteatro Flavio, l’Arco di Costantino, la Domus Aurea, il Foro Romano e Palatino, la Meta Sudans e i relativi musei.

Maggiori informazioni su: parcocolosseo.it
Leggi anche –> Colosseo a Roma: riapertura storica dell’attico dell’anfiteatro