Home Enogastronomia Papaya: il frutto top per la tintarella in vista delle vacanze estive

Papaya: il frutto top per la tintarella in vista delle vacanze estive

ULTIMO AGGIORNAMENTO 21:35
CONDIVIDI

papaya

Papaya: il frutto trend dell’estate da mangiare prima delle vacanze (o durante)
Con l’arrivo dell’estate, la natura inizia a regalare tantissimi frutti straordinari da poter aggiungere alla nostra dieta quotidiana. Tra questi sicuramente c’è anche la papaya che è un frutto tropicale ricchissimo di vitamina C e che offre energia senza appesantire. Tutte le sue virtù sono reali? Ecco cosa abbiamo saputo.

Leggi anche: Abbronzatura al top dopo le vacanze: ecco i cibi che aiutano la tintarella

Le origini della Papaya e le sue proprietà

Scoperta da Hernan Cortes, offerta dagli indigeni aztechi ai suoi uomini come frutto speciale, furono loro a rinominare il frutto prodigioso come Papaya. Esistono tantissime varietà di questa pianta tropicale del Messico simile ad una palma, ma le più diffuse sono Solo, la Kapoho Solo e la Sunrise. La papaya, formata principalmente da acqua offre anche un buon apporto di carboidrati, zuccheri, zuccheri semplici, fibre, vitamine B e C, carotenoidi, sali minerali, fosforo, potassio, magnesio, e al suo interno c’è la papaina che la rende assolutamente super digeribile.

A cosa serve la papaya?

Quindi, grazie a tutte queste sostanze, la papaya è molto ricca di benefici per il nostro organismo. Secondo i nutrizionisti infatti questa questo frutto riuscirebbe a favorire i processi digestivi. È inoltre dotato di proprietà antinfiammatorie, mantiene la pelle giovane grazie ai carotenoidi ed è importantissima per la salute della nostra pelle. Ma non solo la Papaya è perfetta anche per gli sportivi grazie alla vitamina C che aiuta anche ad aumentare le difese immunitarie. Inoltre la papaya è un ottimo diuretico e ha delle proprietà disintossicanti e depurative visto che è ricca di fibre. È perfetta quindi per chi vuole contrastare la ritenzione idrica e quindi la cellulite.

Come deve essere la buccia della papaya prima di acquistarla

Il modo migliore per mangiare la Papaya è ovviamente cruda, fresca magari a fettine durante la giornata come spuntino. La buccia, al momento dell’acquisto, controllate che sia di colore giallo arancione, morbida al tatto. Se invece doveste trovarne soltanto verdi potete acquistarle, ma è meglio lasciare maturare la papaya per circa 2-3 giorni a temperatura ambiente al riparo della luce.

Se vuoi seguire tutte le nostre notizie in tempo reale CLICCA QUI