CONDIVIDI
Antartide, iceberg (iStock)

Antartide, un iceberg gigantesco si sta per staccare: è grande due volte New York.
Una notizia abbastanza preoccupante quella che ha lanciato la NASA. In Antartide, infatti, si sta per staccare un iceberg grande due volte New York. La notizia ha scatenato ovviamente il panico tra la popolazione perché, sebbene questo non sia l’iceberg più grande che si è mai staccato, le dimensioni sono comunque importanti e fanno ovviamente ragionare in merito al fatto che i cambiamenti climatici stanno influenzando tutto il mondo.

Leggi anche: Nasa: un maxi-asteroide sfiorerà la Terra, è grande come due boeing

L’allarme della NASA per l’iceberg

La NASA ha lanciato l’allarme in Un Tweet e sul popolare social network ha spiegato che dalla Costa nord occidentale del continente, l’Antartide, si sta staccando una piattaforma di ghiaccio enorme, grande quanto due volte lo Stato di New York. Questa enorme piattaforma di ghiaccio è stata ripresa dalle immagini del satellite Earth della NASA e, ciò che preoccupa maggiormente, è il fatto che questo blocco di ghiaccio qualora sis staccasse potrebbe mettere a dura prova la sopravvivenza degli uomini in questa precisa zona e l’attività di ricerca. Questo perché proprio in questo luogo, da anni ormai, vi è una frattura stabile che soltanto negli ultimi periodi è avanzata verso nord di 4 km all’anno. Il rischio che si sta correndo qui è sempre più elevato. Qualora si dovesse quindi separare, il distacco dell’iceberg rilascerebbe nell’oceano una massa di ghiaccio pari a 660 km quadrati. Non sarebbe il l’iceberg più grande di tutti i tempi, ma uno dei più grandi distaccati dalla piattaforma Brunt a partire dal 1915.

Cos’è la piattaforma di ghiaccio Brunt

La piattaforma di ghiaccio Brunt in Antartide si trova tra tra il ghiacciaio Dawson-Lambton e la lingua glaciale Stancomb-Wills, lungo la costa della Terra di Coats. Il nome di questa piattaforma è in onore di David Brent, un meteorologo Danese, vicepresidente della Royal Society, che fu il promotore di una delle spedizioni dirette proprio a questa piattaforma per scoprirla studiare analizzarla. Nel 1955 la base creata dai ricercatori è diventata oggi una stazione permanente di ricerca inglese.

Leggi le nostre notizie su viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News