Turbolenze in aereo: cosa sono e cosa sapere

paura-volare-aereo-hostess-steward
iStock

Turbolenze in aereo: cosa sono e perché non bisognerebbe avere paura.
Se avete paura di volare e quando siete in aereo magari per una vacanza, o per un viaggio di lavoro, siete terrorizzati ogni volta che si sente un vuoto d’aria o una turbolenza, sappiate che ci sono delle cose che vanno assolutamente conosciute per viaggiare tranquilli. O almeno provarci.

Leggi anche: ‘aereo non riesce ad atterrare: panico a bordo; VIDEO

Cosa sapere sulle turbolenze in aereo

I passeggeri che infatti hanno paura dell’aereo come prima cosa hanno il terrore delle turbolenze perché sembra di attraversare una strada piena di buche ma siamo in aereo e la cosa scatena il panico.

  • I piloti e gli esperti di aviazione ribadiscono che è tutto normale e sebbene non siano sempre prevedibili, le perturbazioni e le turbolenze aeree che si incontrano vengono gestite comodamente e in tranquillità dai piloti.
  • Altra cosa da sapere in merito alle turbolenze è che, sempre a detta dei piloti, nemmeno quelle più forti in assoluto rappresentano un reale rischio per l’aereo. Infatti i velivoli sono realizzati in modo da resistere a delle turbolenze molto più intense rispetto a quelle che potrete vivere normalmente per colpa di un temporale ad esempio. Nello specifico le turbolenze in aereo sono tre: quelle provocate dai temporali localizzati, la turbolenza in aria chiara (la più comune che è dovuta alle correnti d’aria che cambiano di direzione intensità) e le turbolenze montuose a causa dei venti di montagna.
  • Delle turbolenze poi dovete sapere che solo circa 20 passeggeri all’anno su circa 800 milioni di viaggiatori si sono fatti male a causa delle turbolenze. Il più delle volte i piloti sanno perfettamente quando sta per arrivare una turbolenza e grazie al bollettino medio e alle previsioni fanno sì che il comandante possa avvisare i passeggeri e gestire la situazione al meglio.
  • Molte compagnie aeree, soprattutto quelle più grandi stanno addirittura lavorando per cercare di evitare del tutto il problema delle turbolenze utilizzando delle tecnologie ad infrarossi che “spianerebbero” la strada dell’aeromobile dalle turbolenze.
  • Un suggerimento, se siete terrorizzati dalle turbolenze il modo migliore per evitarle è volare al mattino molto presto quando l’aria sembra essere più calma.

Leggi le nostre notizie su viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News

Riccardo Sciarretta