Home News Pensioni 2019 ultime novità sulla rivalutazione: il pagamento slitta

Pensioni 2019 ultime novità sulla rivalutazione: il pagamento slitta

ULTIMO AGGIORNAMENTO 11:42
CONDIVIDI

Slitta l'adeguamento dovuto alla rivalutazionePensioni 2019, ultime novità sulla rivalutazione: con una circolare l’Inps ha avvisato i pensionati che l’adeguamento (o perequazione) non sarà applicato in questo mese di gennaio.

Come sappiamo da diverso tempo, nella legge di bilancio 2019 è stato inserito un adeguamento delle pensioni minime. Tale adeguamento dovrebbe permettere ai pensionati di ricevere un assegno pensionistico confacente alle spese mensili da affrontare e risollevare in questo modo la loro posizione economica e debitoria (nel caso ve ne sia una). Pare però che tale perequazione (termine giuridico che indica un’azione tesa a sanare svantaggi ed eliminare discriminazioni) non verrà applicata per la mensilità di gennaio. A comunicare lo slittamento della rivalutazione delle pensioni è stata l’Inps tramite una circolare datata 30 dicembre 2018.

Leggi anche -> Pensioni, quota 100: sale l’età, c’è il rischio ingorgo

Leggi anche -> Pensioni ultime novità, tagli agli assegni più alti: ecco chi li subirà

Pensioni 2019, l’Inps spiega i motivi dello slittamento sulla rivalutazione

Nella circolare di cui sopra l’Inps ha spiegato ai pensionati qual’è stato il motivo che ha condotto allo slittamento della rivalutazione degli assegni pensionistici. Quindi viene anche dato appuntamento ai giorni successivi alla pubblicazione sulla Gazzetta Ufficiale (passo necessario affinché una legge entri in vigore) della legge di stabilità 2019. Una volta entrata in vigore, infatti, l’Inps si farà carico di pubblicare una seconda circolare in cui vengono spiegati i cambiamenti presenti nella legge e le tempistiche di applicazione degli stessi.

Nel documento si legge che lo slittamento è dovuto alle tempistiche di approvazione della legge di bilancio 2019 in contrasto con quelli burocratici del rinnovo delle quote pensionistiche: “Per assicurare sin dalla mensilità di gennaio 2019 il pagamento dell’importo di pensione rivalutato, come ogni anno, l’Inps ha provveduto ad elaborare gli importi delle pensioni ‘rinnovate’ entro il mese di novembre 2018, applicando la legislazione in quel momento vigente (L. 388 del 2000)”.

Leggi le nostre notizie anche su Google News