CONDIVIDI

Manchester uomo accoltella passanti e poliziottoManchester: ieri sera, nei pressi di Victoria Station, un uomo armato di coltello ha pugnalato due passanti ed un poliziotto urlando “Allah Akbar”.

A distanza di venti giorni circa dall’attentato ai mercatini di Natale di Strasburgo, la follia estremista torna a colpire, questa volta a Manchester. Ieri sera nei pressi di Victoria Station, intorno alle 21:00, un uomo armato di un coltello da cucina ha cominciato a pugnalare le persone che si trovava di fronte urlando frasi inneggianti al terrorismo di matrice islamica come: “Se attaccate altri Paesi è questo che dovete aspettarvi a casa vostra”, o il più tradizionale “Allah Akbar“, frase che dovrebbe manifestare la propria fede in Dio ma che da qualche hanno è divenuta simbolo degli attentati.

Leggi anche -> Stoccarda, allarme attentato in aeroporto: 4 ricercati

Leggi anche -> Attentato Strasburgo: morto Antonio Megalizzi, l’italiano ferito

Manchester: arrestato l’aggressore, s’indaga sull’ipotesi terrorismo

I testimoni presenti alla stazione sono scappati per mettersi in salvo e chiamare qualcuno dei poliziotti che si trovava nei pressi della stazione. Dopo qualche minuto alcuni agenti sono sopraggiunti sul luogo, hanno disarmato l’uomo e lo hanno arrestato. I due passanti ed il poliziotto feriti sono stati portati in ospedale per essere curati. Secondo quanto riferito dalla stampa locale i due civili hanno riportato ferite al volto ed all’addome, pare siano in condizioni gravi ma non in pericolo di vita.

In seguito all’accaduto la stazione è stata evacuata e presidiata dalla polizia per evitare che si verificassero ulteriori attacchi, ma dopo l’episodio la notte di Capodanno è continuata in maniera tranquilla. La polizia sta indagando sul possibile collegamento dell’uomo ad una cellula terroristica operante nei pressi di Manchester, ma per il momento è stato escluso che si possano verificare attentati di maggiore entità.

Leggi le nostre notizie anche su Google News