CONDIVIDI

neve natale 2018

Le previsioni meteo per Capodanno 2019 e inizio gennaio 2019: arriva il gelo dal Polo Nord temperature a meno 10 gradi

Il passaggio al nuovo segnerà anche un netto cambiamento del meteo. Sarà proprio durante la notte dell’ultimo dell’anno, la notte più attesa, quella di San Silvestro del 31 dicembre che l’aria gelida proveniente dall’Europa Nord Orientale entrerà in Italia. Capodanno 2019 segnerà quindi una svolta freddissima con temperature che si faranno via via più basse e con neve che scenderà a bassa quota.

Le previsioni meteo avevano già ipotizzato che inizio gennaio 2019 sarebbe stato caratterizzato dal freddo, previsione che ora viene confermata e che trova nella notte di Capodanno il punto di svolta. Per chi passerà l’ultimo dell’anno in piazza sarà indispensabile coprirsi bene perché si annuncia un crollo delle temperature durante la nottata. Il peggio però arriverà nei primi giorni del nuovo anno quando l’aria dal Polo Nord giungerà nel nostro Paese facendo ulteriormente scendere il termometro fino a minime di -10 gradi in città!

Meteo Capodanno e gennaio 2019: arriva il freddo

Dopo un Natale soleggiato e con temperature in linea con il periodo per l’ultimo dell’anno arriva un’impetuosa corrente di aria fredda proveniente dall’Europa Nord Orientale. Nella notte del 31 il gelo entrerà in Italia dalla porta di Bora interessando particolarmente le regioni adriatiche portando la neve a quota bassa in Abruzzo e in Puglia. Il maltempo interesserà poi il Sud Italia con piogge sulla Sicilia settentrionale e perfino neve in collina. Andrà meglio sulle regioni tirreniche e settentrionali che risentiranno solo in parte di questa ondata di maltempo. La colonnina di mercurio però scenderà anche al Nord e al Centro, sebbene in misura minore. Il primo giorno del 2019, Capodanno, continuerà l’aria fredda ad entrare da Nord Est espandendosi questa volta più smaccatamente al Nord, mentre al Sud e sulle regioni adriatiche diminuiranno le precipitazioni.

Fra il 2 e 3 gennaio l’Alta Pressione si muoverà verso la Gran Bretagna e ciò innescherà la discesa verso Sud di aria gelida di origine polare. L’Italia sarà completamente investita da questa aria freddissima che porterà i termometri al di sotto dello zero. Attesi valori intorno ai -7 gradi in pianura al Nord, – 11 in città come Trento e Bolzano. Ma ovunque le minime avranno segno negativo: – 5 a Milano e Torino, – 4 a Bologna, Firenze e Venezia, – 3 a Roma, – 7 a Perugia, – 1 a Napoli e Bari, – 8 a Campobasso, – 5 a Catanzaro. Solo nelle Isole andrà meglio: 5 di minima a Palermo e Cagliari.

Quest’aria gelida si incontrerà poi con le correnti atlantiche creando le condizioni perfette per la neve. Nevicate ci saranno soprattutto sul versate adriatico a quote molto basse, fra Emilia Romagna e Puglia. Fiocchi attesi anche sul Lazio, Campania e Sicilia. Per la Befana la neve potrebbe far capolino anche a Roma.