Andrea Delogu: “Rifiutare una persona importante mi è costato anni di lavoro”

Andrea Delogu confessaAndrea Delogu, conduttrice di ‘Guarda… Stupisci’, confessa in una recente intervista che la sua carriera televisiva è stata ostacolata da una persona importante dopo che ha rifiutato le sue avance.

La prima puntata di ‘Guarda… Stupisci’ di Renzo Arbore ha portato all’attenzione di tutti la conduttrice Andrea Delogu. A colpire il pubblico è stata la sua capacità di tenere il palco, ma anche e soprattutto la simpatia con la quale riesce a gestire ogni situazione. Un talento tale che fa chiedere come mai sia arrivata al successo solamente a 36 anni. Alle spalle, in realtà, la Delogu ha una lunga militanza televisiva cominciata con un programma su ‘Match Music‘ (una rete concorrente di Mtv che andava molto bene a cavallo tra gli anni ’90 ed i primi 2000) ed in tempi recenti è stata anche protagonista sulla Rai con ‘Stracult‘. L’esordio sulle emittenti nazionali più importanti sarebbe potuto giungere prima, ma un brutto episodio glielo ha impedito.

Leggi anche -> Andrea Delogu: carriera e vita privata della conduttrice amata da Renzo Arbore

Leggi anche -> Il dramma di Andrea Delogu: “La droga stava uccidendo i miei genitori”

Andrea Delogu e l’ostracismo dopo il rifiuto

Nell’anno segnato dalle denunce per le avance e le molestie sessuali ricevute da diverse attrici nel mondo del Cinema e della televisione, Andrea Delogu parla della prima volta di un’episodio deprecabile capitatole ad inizio carriera, ma a differenza delle colleghe si rifiuta di fare il nome dell’uomo che ne ha affossato le ambizioni per puro capriccio: “Una persona molto importante, che mi ha davvero sfinita e della quale non voglio fare il nome” esordisce la conduttrice in un’intervista rilasciata a ‘La Stampa’ e poi aggiunge: “Rifiutandola non ho lavorato per anni, arrivavo ai provini e la gente si voltava dall’altra parte, ma l’amore per la televisione era comunque scoppiato. Non ho mollato”. La svolta della sua carriera è arrivata quando Marco Giusti l’ha notata alla presentazione del suo libro dalla Bignardi e le ha offerto una chance che non poteva rifiutare: “È stato fondamentale. Mi seguiva già grazie a Twitter, ma soprattutto mi ha visto quando ho presentato il mio libro La collina dalla Bignardi. Lì ho raccontato la mia vita da figlia di ospiti della Comunità di San Patrignano. Dopo avermi sentita, Marco mi ha ingaggiato per Stracult”.

Sciarretta Massimiliano

Leggi le nostre notizie anche su Google News