CONDIVIDI
castello di roccascalegna
Roccascalegna, il Castello medievale e la Chiesa di San Pietro (iStock)

Castello di Roccascalegna: un luogo romantico in affitto a meno di 90 euro, nel cuore dell’Abruzzo.

Un castello medievale arrampicato su una rupe circondata dalle montagne abruzzesi. Siamo a Roccascalegna, borgo della provincia di Chieti, appartenente alla Comunità montana dell’Aventino-Medio Sangro. Il borgo prende il nome dal castello e sorge sulle colline ai piedi del Monte Amaro, in uno scenario di straordinaria bellezza naturale, dove l’intervento antico dell’uomo è avvenuto in armonia con l’ambiente.

Un luogo romantico da visitare anche per l’eccezionale prezzo a cui si può affittare il castello: meno di 90 euro.

Il castello di Roccascalegna in affitto a 90 euro

Il castello medievale di Roccascalegna si allunga sulla sommità della ripida rupe che si alza all’estremità occidentale dell’omonimo borgo e domina la valle del Rio Secco, affluente del vicino fiume Aventino. Dagli abitanti del luogo il castello è chiamato La Rocca ed è stato costruito tra l’XI e il XII secolo, ampliando un’antica torre di guardia longobarda.

castello di roccascalegna
Roccascalegna (iStock)

Il castello offre una vista meravigliosa sul panorama circostante di colline, montagne e borghi affacciati sulla valle del fiume Sangro, anche osservarlo dal fondovalle è uno spettacolo. I torrioni che si alzano dalla cima della rupe, sfidando la forza di gravità sembra che prendano il volo da un momento all’altro. Un capolavoro di architettura e ingegneria antica in mezzo al verde che lascia senza fiato.

Sulla stessa rupe, poco sotto il castello sorge la chiesa di San Pietro, di probabile origine medievale, ma di rifacimento barocco. La chiesa con la sua terrazza in pietra offre una vista spettacolare sul castello e sul panorama circostante.

Nonostante la bellezza del posto, l’aria buona e le usanze di una volta. Roccascalegna non è mai stato un luogo molto frequentato dai turisti, così il sindaco Domenico Giangiordano ha ideato una iniziativa per attirare visitatori al borgo, e al castello. Una trovata che ha avuto subito successo visto che Roccascalegna è finita addirittura su CNN Travel. Gli americani sono subito impazziti quando hanno saputo che si può affittare il castello medievale di Roccascalegna al prezzo di soli 90 euro, circa 100 dollari.

Un bel colpo messo a segno dal sindaco, visto che ora tutti parlano del suo paese, in Italia e nel mondo.

Chi vuole affittare il castello per una cerimonia, un convegno o un evento privato dovrà pagare appena 90 euro. “Una piccola tassa”, ha detto il sindaco alla CNN, spiegando che “il nostro obiettivo non è guadagnare denaro ma usare questo posto unico per dare un incentivo all’economica locale portando qui una clientela d’elite appassionata a luoghi unici”. Scommettiamo che saranno molti i vip, i curiosi e i turisti stranieri che vorranno affittare la Rocca in questo luogo fuori dal tempo, immerso nella bellezza unica del selvaggio paesaggio abruzzese.

Il castello medievale può essere affittato per qualsiasi evento, a cominciare dai matrimoni e non solo per il banchetto nuziale, ma anche per la cerimonia, visto che il castello ospita una cappella oppure si possono celebrare le nozze nella adiacente chiesa di San Pietro, basta scendere le scale che dalla rocca portano alla chiesa. Molti altri sono gli eventi che si possono organizzare qui.

Chiesa di San Pietro a Roccascalegna (iStock)

Il castello di Roccascalegna è rimasto abbandonato per anni. Dopo il recupero e il restauro è tornato fruibile al pubblico ed è visitabile pagando un biglietto di soli 3 euro. Aperto tutti i giorni a luglio e agosto, nei weekend e nei giorni festivi il resto dell’anno.

L’altra caratteristica che incuriosirà i nuovi visitatori, soprattutto stranieri, è che per salire al castello non ci sono strade percorribili con veicoli. Si lascia l’auto in paese e si sale a piedi oppure a dorso di mulo. Inoltre la zona di Roccascalgna in passato era conosciuta anche come “valle della morte“. Un Death Valley tutta italiana che attirerà tanti americani.

Roccascalegna ha circa 1.200 abitanti. Il borgo ha origini antiche, fondato molto probabilmente dai Longobardi nel VII secolo, quando scendendo dall’Italia settentrionale occuparono l’Abruzzo meridionale il Molise. I Bizantini schierarono il loro esercito lungo la costa ed è a difesa del loro paese che i Longobardi costruirono la torre di avvistamento che successivamente è stata inglobata nel castello.

Torre del Castello di Roccascalegna (Donatella Tronca, CC BY-SA 3.0, Wikipedia)

Sul castello circola anche una leggenda di fantasmi. Tra le sue sale si aggirerebbe il fantasma del barone Corvo dei Corvis che nel XVII secolo avrebbe preteso di far valere un presunto diritto medievale feudale, il cosiddetto ius primae noctis, secondo il quale il signore locale avrebbe avuto il diritto di giacere con le spose del popolo nella loro prima notte di nozze. Il marito di una di loro, però non accettando l’imposizione decapitò il barone. Da allora il suo spirito si aggira senza pace per il castello. Sulle mura del castello il barone avrebbe lasciato l’impronta della sua mano insanguinata mentre moriva sotto i colpi di spada. L’impronta che sarebbe stata vista dopo i crolli del 1940, ricomparirebbe di tanto in tanto.

Un motivo in più per visitare Roccascalegna.

Per informazioni: www.castelloroccascalegna.com

La mappa di Roccascalegna

Altri articoli su castelli bellissimi da visitare in Italia:

A cura di Valeria Bellagamba