CONDIVIDI
Spread apertura borsa
Borsa (iStock)

Lo spread oggi 6 dicembre ha aperto in aumento rispetto al valore di apertura salvo poi tornare intorno alla soglia dei 280 punti: ecco l’andamento in tempo reale.

I mercati mondiali sono influenzati quest’oggi dal caso Huawuei. Ieri infatti le autorità canadesi hanno arrestato il chief manager della compagnia cinese su richiesta degli Stati Uniti, per presunte violazioni sulle sanzioni iraniane. L’arresto della dirigente ha già influito negativamente sulle borse asiatiche in nottata (Tokyo ha chiuso con un -1.19%, Hong Kong addirittura a -2.96%). L’onda lunga del caso Huawei dovrebbe colpire il mercato azionario occidentale nella giornata di oggi, dove gli analisti prevedono chiusure in perdita, anche per la mancanza di altri eventi di macro economia che possano influenzare positivamente il mercato (oggi è attesa la riunione dell’Opec).

Per quanto riguarda lo spread il primo rilevamento di questa mattina ha fatto temere che il differenziale tra Btp e Bund potesse superare nuovamente quota 300 punti: il valore di partenza era stato fissato a 279 ed in poco meno di un’ora era schizzato sopra quota 297 punti. La paura d una nuova giornata nefasta è passata qualche minuto dopo quando il valore è tornato nuovamente sulla soglia dei 280 punti. L’andamento decennale dell’indice è sempre di poco superiore al 3%.

Ecco qui un grafico che vi mostra l’andamento dello spread in tempo reale (Borse.it)

Leggi anche -> Spread oggi BTP – Bund e significato del termine – VIDEO e GRAFICO LIVE

Andamento delle principali borse occidentali in apertura

Come da previsione degli analisti il caso Huawei ha influito anche sull’andamento delle borse occidentali. A cedere il passo in primo luogo è stata Wall Street dove il Dow Jones perde il 3.10% e il Nasdaq 100 addirittura il 3.78%. Il crollo verticale della Borsa americana ha influito anche sull’apertura di Piazza Affari ( Ftse Mib a -1.19%) e delle altre borse europee principali che registrano una perdita contenuta tra l’1 ed i 2 punti percentuali.

Leggi le nostre notizie anche su Google News