CONDIVIDI
silvia romano rapita
(Facebook)

Silvia Romano rapita In Kenya da un commando armato: cercavano proprio lei, secondo le testimonianze, intanto c’è ansia per la sorte della ragazza.

Sono ore di grande ansia per la sorte di Silvia Romano, la volontaria di appena 23 anni rapita ieri in Kenya. Si tratta di una giovane residente a Milano che aveva deciso di volare in Kenya per dare una mano d’aiuto ai poveri ed ai bambini in difficoltà della nazione africana. Il suo rapimento è avvenuto in seguito a un grave attacco a un orfanotrofio.

Leggi anche -> Kenya, volontaria italiana rapita in un attacco ad un orfanotrofio: 5 bimbi feriti 

Apprensione per Silvia Romano: i dettagli del rapimento

Silvia Romano collaborava con l’associazione di volontariato marchigiana ‘Africa Milele‘, che ha sede a Fano e proprio nella cittadina del pesarese si vive con apprensione in attesa di notizie: “Abbiamo espresso la vicinanza dell’amministrazione e le abbiamo assicurato che siamo al loro fianco per tutto quello che potrà servire”, dicono il sindaco Massimo Seri e l’assessore alla Politiche sociali Marina Bargniesi. Raffaella Nannini dell’ong ‘L’Africa Chiama’ di Fano sottolinea: “In Kenya non ci sono guerre, ma la situazione non è tranquilla”. Anche gli onorevoli fanesi del Movimento 5 Stelle Rossella Accoto, Maurizio Cattoi e Roberto Rossini si stanno muovendo per capire cosa possa essere accaduto.

“Silvia segue un progetto di sostegno all’infanzia con i bambini di un orfanotrofio, e l’associazione per cui lavora, orgoglio della nostra città, è formata da tanti volontari con un cuore enorme, che hanno deciso di mettere il proprio tempo, la propria passione e la propria sensibilità al servizio del prossimo nel settore della cooperazione internazionale”, scrivono i pentastellati in una nota. Emergono dettagli sul rapimento di Silvia Romano: “Sono arrivati sei uomini che chiedevano di uno straniero. Ho detto loro che era uscita, hanno iniziato a discutere, dicendo che l’avevano vista un casa. E’ stato allora che ho mostrato loro dov’era”, ha raccontato un residente. Si tratterebbe, stando ad alcune testimonianze, di un rapimento a scopo estorsivo: “Abbiamo bisogno di soldi, non ti faremo del male”, avrebbero detto i banditi anche a quanto pare la ragazza sarebbe stata poi presa a schiaffi.

Leggi anche –> Silvia Romano, chi è la volontaria 23enne di Milano rapita in Kenya

Leggi le nostre notizie su viaggi, attualità, cronaca e curiosità anche su Google News