CONDIVIDI
Caso Emanuela Orlandi
(FILIPPO MONTEFORTE/AFP/GettyImages)

Emanuela Orlandi, il professor Arcudi fa chiarezza sullo stato delle analisi sui resti ossei, intanto parla la sorella Natalina: “Finora solo illazioni”.

Tiene ancora banco il caso delle ossa umane ritrovate nella Nunziatura Apostolica di via Po. Il ritrovamento delle ossa è stato immediatamente collegato ai casi di Emanuela Orlandi e di Mirella Gregori, le due 15enni scomparse nel 1983 di cui non si è mai saputo il destino. Del caso, si occupa la trasmissione ‘Chi l’ha visto?’, che ha ascoltato le parole del professor Giovanni Arcudi, direttore della Medicina Legale dell’università di Tor Vergata.

Leggi anche –> Emanuela Orlandi, primi risultati sulle ossa in Nunziatura

Le parole del professor Arcudi e la reazione di Natalina Orlandi

Il medico legale ha smentito l’ipotesi circolata ieri sul fatto che si tratti di una donna tra i 25 e i 35 anni: “Si tratta di un dato privo di fondamento, non capisco da dove sia stato ricavato”, ha affermato il luminare. Poi ha proseguito: “Da ieri pomeriggio con la Polizia Scientifica abbiamo fatto esclusivamente il lavaggio delle ossa. Abbiamo dato dei campioni di strutture ossee al laboratorio di genetica sempre della Polizia Scientifica. Sono state allestite altre strutture ossee che serviranno a un laboratorio specializzato per stabilire il tempo di interramento nel luogo dove sono state trovate”.

“Non si può allo stato attuale fare alcuna diagnosi di sesso o di età. Ognuno può fare le ipotesi che vuole, anche io ma non li dò come risultati delle indagini scientifiche”, spiega ancora Arcudi. Poi però precisa: “Non si tratta di resti archeologici, è già stato stabilito, sennò la Procura non avrebbe neanche aperto le indagini”. La sorella di Emanuela Orlandi, Natalina, ha commentato le parole del medico legale: “Le parole del professor Arcudi fanno finalmente chiarezza sulle illazioni che circolano. La nostra famiglia aspetta i dati veri”.

Leggi anche –> Caso Emanuela Orlandi: i resti umani forse non appartengono a lei

Leggi le nostre notizie su viaggi, attualità, cronaca e curiosità anche su Google News