Matteo Salvini apre la busta della Procura, la sorpresa in diretta – VIDEO

Matteo Salvini in diretta FacebookMatteo Salvini ha deciso di condividere con i propri fan l’apertura della busta delle Procura di Catania per scoprire se era ancora indagato o se l’indagine era stata archiviata.

Verso la fine dell’agosto scorso Matteo Salvini è stato indagato da un magistrato di Agrigento, quindi di seguito dalla Procura di Palermo e da quella di Catania per la decisione di impedire lo sbarco su suolo italiano di immigrati minorenni senza accompagnatore. Le accuse a carico del ministro dell’Interno erano di sequestro di persona, un’accusa che può comportare fino a 15 anni di reclusione. Oggi 1 novembre, in diretta Facebook dal suo ufficio al Palazzo del Viminale, Salvini ha deciso di aprire la busta gialla della Procura di Catania dove vi è scritto se è ancora indagato o se l’indagine è stata archiviata poiché priva di fondamento.

Leggi anche -> Salvini, smontata la tesi dei pm sulla Diciotti: “Non ha commesso reati”

Leggi anche -> Salvini indagato, accuse sul web: “Magistratura ideologizzata”

Matteo Salvini apre la busta della Procura: indagine archiviata

Dopo aver salutato i suoi fan e tutti gli italiani in questo giorno di festa, il ministro dell’Interno ha aperto in diretta Facebook la busta della Procura di Catania, inviatagli dal procuratore della Repubblica Carmelo Zuccaro in merito all’indagine riguardante la nave Diciotti ed il mancato permesso allo sbarco dei migranti minorenni. Quindi ha letto tutto quanto scritto nella lettera fino al punto che gli interessava di più ovvero quello in cui c’è scritto: “Nel trasmettere gli atti, così come previsto dalle legge, ho formulato richiesta motivata di archiviazione”.

Dopo aver letto questa frase il ministro dell’interno commenta: “Questa per me è una buona notizia”, poi si lascia andare ad un commento pungente verso chi lo aveva accusato e sopratutto verso chi sperava che l’indagine andasse in maniera differente: “I gufi dei centri sociali saranno abbacchiati”. Quindi in conclusione di video dice: “Dai la giornata è cominciata bene” e ancora con un caffè in mano: “Adesso cosa faccio? Mi bevo il caffè, spengo la tele, e da persona libera e non indagata, fino a prova contraria, torno al mio lavoro”.

Leggi le nostre notizie anche su Google News