Fabrizio Biggio: dagli esordi col Nongio al Festival di Sanremo

Fabrizio Biggio
(screenshot video)

Tutto su Fabrizio Biggio: dagli esordi col Nongio al Festival di Sanremo, passando per la sitcom I soliti idioti e il grande cinema.

Fabrizio Biggio, classe 1974, è sicuramente uno dei comici più amati dal pubblico più giovane, grazie soprattutto al suo sodalizio artistico con Francesco Mandelli, l’altro attore noto anche come ‘Nongio’. Nato a Firenze da padre pugliese e madre francese, esordisce su Canale 10, rete di proprietà della famiglia Cecchi Gori, nella seconda metà degli anni Novanta, ma si fa conoscere al grande pubblico solo qualche anno più tardi, grazie a Mtv.

Potrebbe anche interessarti –> Valeria Graci, l’attrice comica da Zelig al cinema di genere

Fabrizio Biggio: la coppia col ‘Nongio’ e il successo

Per il canale musica, nel 2001 conduce a fianco della vj Paola Maugeri il programma musicale MTV Select e nel 2002 MTV On the beach con Camila Raznovich e Francesco Mandelli. Sono i primi programmi per la televisione: l’attore spazia tranquillamente dal piccolo schermo alla radio, trovandosi perfettamente a suo agio. La consacrazione, per lui e il ‘Nongio’, arriva con la sitcom I soliti idioti (2009-2012). Sono tre anni che regalano loro un successo totalmente inaspettato, che li lancia verso una serie di nuove avventure insieme.

Nel 2012, lui e Mandelli doppiano l’ottava stagione della serie animata Beavis and Butt-head, i due giovani scapestrati che vanno in giro per concerti. Quindi doppiano il mostro a due teste Terry e Terri nel film Pixar Monsters University. Il 14 dicembre 2014 viene annunciata da Carlo Conti la sua partecipazione al Festival di Sanremo 2015 insieme a Francesco Mandelli con il brano Vita d’inferno. Vengono eliminati alla quarta serata. Per loro c’è anche il cinema con due lungometraggi basati sulla sitcom I soliti idioti, ma non solo: nel 2015 girano La solita commedia – Inferno. Fabrizio Biggio, però, sa fare anche da solo: è infatti tra i protagonisti del secondo lungometraggio di Maccio Capatonda, Omicidio all’italiana, ma soprattutto viene chiamato da Paul Haggis a far parte del cast di Third Person.