Home News Inter-Milan: Gigi Simoni, il derby e Ronaldo

Inter-Milan: Gigi Simoni, il derby e Ronaldo

ULTIMO AGGIORNAMENTO 18:26
CONDIVIDI
(Websource / archivio)

“Il ‘mio’ Ronaldo era molto più completo, più imprevedibile, sono due giocatori diversi. Cristiano è un giocatore forte, ma il Fenomeno era un’altra cosa”. Parola dell’ex allenatore dell’Inter Gigi Simoni.

Il derby Inter-Milan è ormai vicino e, per farsi un’idea delle sorprese che domenica prossima potrà riservare questo classico del campionato italiano, i colleghi di SportNews.eu hanno deciso di intervistare in esclusiva qualcuno che lo conosce molto bene: l’ex mister dell’Inter Gigi Simoni. Il quale si dice che la squadra favorita è “in questo momento l’Inter”, anche se “il derby resta una gara a parte quindi è sempre difficile fare un pronostico”. Si prevede una sfida tra Icardi e Higuain, due campioni tra cui, secondo Simoni, “è faticoso fare paragoni”. “Ho una simpatia particolare per Higuain – confessa – ma io ho a cuore l’Inter quindi tifo Icardi”.

Simoni ricorda il Fenomeno

A chi gli domanda se l’Inter può essere l’anti Juve, Simoni risponde: “Credo di sì. Quest’anno ha rafforzato la squadra in tutti i reparti. E’ partita male ma ora ha trovato una buona condizione quindi può insidiare i bianconeri”. Impossibile non ricordare che l’ex mister ha avuto la fortuna di allenare Ronaldo il Fenomeno, che ora gioca proprio nella Juventus gioca Cristiano Ronaldo. “Il ‘mio’ Ronaldo era molto più completo, più imprevedibile, sono due giocatori diversi – afferma Simoni -. Cristiano è un giocatore forte, ma il Fenomeno era un’altra cosa”. Quanto alla brutta vicenda che vede CR7 accusato di stupro, “secondo me sono tutte chiacchiere. A me sembra un ragazzo serio e faccio fatica a pensare che abbia commesso un reato così grave”.

Leggi tutte le nostre notizie di viaggi, cronaca, attualità e curiosità anche su Google News