CONDIVIDI
PD
(Screenshot Video)

In un video alcuni esponenti del PD attaccano Salvini e la Lega per una cena da oltre 200 invitati a Montecitorio. L’onorevole Cantone prevede sventure per il partito leghista e per il governo.

In questo momento difficile, in cui la sentenza sui 49 milioni di euro rischia di far chiudere la Lega, Salvini ha deciso di organizzare una festa a base di porchetta in un palazzo del Ministero dell’Interno per mantenere alto il morale del partito e permettere ai componenti di rimanere uniti. La decisione è stata presa dal PD come un’occasione per chiedere agli italiani da dove secondo loro sono stati presi i fondi per la festa.

L’attacco a Salvini ed alla Lega è stato fatto tramite un video poi condiviso sui social in cui tre esponenti del Partito Democratico recitano una scenetta che, anche a causa della pessima interpretazione recitativa, risulta quanto meno grottesca. Nelle immagini uno di loro, Franco Vazi, informa gli altri (Alessia Rotta e Alessia Morani) della festa organizzata al Ministero. Le due deputante del PD si chiedono chi abbia pagato per l’illuminazione, chi per il personale addetto alla sicurezza e chi per le vivande che gli oltre 200 invitati hanno consumato. A questo punto Vazio evidenzia: “La cosa peggiore è che la motivazione della festa è stata: ‘Per restare uniti'”. Il video si conclude con i tre che si chiedono ironicamente: “Ma sarà legale?”.

Leggi anche -> De Luca perde la testa e attacca ferocemente il PD – VIDEO

L’onorevole Cantone prevede un futuro tetro per il governo: “Questo decreto non vi porterà fortuna” 

Se fuori dal parlamento il PD attacca la Lega con le armi con cui il Movimento 5 Stelle ha attaccato il Partito Democratico mentre era al governo (i video sul web su presunti abusi), in camera l’attacco dell’opposizione è rivolto al Movimento 5 Stelle. A farsi portavoce del PD per l’occasione è stata l’onorevole Carla Cantone, la quale si è limitata a esprimere il proprio avviso sul prossimo futuro del governo: “Questo decreto non vi porterà fortuna, no. Ve l’ho già detto e spesso ci azzecco perciò fate gli scongiuri come volete, che si vedano o non si vedano, perché comunque sappiate che vi porterà sfortuna”, insomma un intervento non propriamente incisivo che più che un’opposizione appare come un malocchio.

Leggi le nostre notizie su Google News