CONDIVIDI
(HANS PUNZ/AFP/Getty Images)

Caso della Nave Diciotti, il vicepremier Matteo Salvini sotto attacco: contro di lui nuove accuse, adesso anche per danno erariale.

Continuano a far discutere le accuse al ministro dell’Interno, Matteo Salvini, per i fatti della Nave Diciotti. Come noto, al vicepremier è stato notificato l’avviso di garanzia, qualche giorno fa. Sono diverse le accuse che vengono mosse, in particolare quella di sequestro di persona. La vicenda – che non ha avuto risvolti rispetto alla tenuta del governo – ha comunque spaccato l’opinione pubblica, con una vera e propria campagna a difesa del leader della Lega.

Per saperne di più –> I Carabinieri da Matteo Salvini: il ministro apre in diretta una busta – VIDEO

Le accuse di danno erariale e l’esposto contro Matteo Salvini

Su Salvini piovono ora nuove accuse: a quanto si apprende, stanno indagando anche i pm della Corte dei conti del Lazio che hanno aperto un fascicolo per danno erariale. Tutto parte dall’esposto di Pippo Civati, ex dem e poi fondatore di Possibile. Andrea Maestri, esponente di Possibile, ha spiegato: “Abbiamo depositato un esposto alla Corte dei conti per fare chiarezza su quanto siano costate all’erario le scellerate decisioni del governo”.

E prosegue: “Sotto i diktat del ministro dell’Interno Salvini si sono verificati degli episodi che, molto probabilmente, hanno richiesto un esborso notevole alle casse dello Stato: l’ultimo dell’elenco è il caso della Diciotti, la nave bloccata a Catania”. Tre gli episodi attenzionati: quello del 17 giugno con la scelta di far approdare la nave Aquarius nel porto di Valencia, con 629 migranti, dopo 9 giorni in mare, quello del 13 luglio con lo sbarco della nave Diciotti rinviato a Trapani e infine quello più noto del 20 agosto, quando Salvini ha imposto a 177 migranti, tratti in salvo 4 giorni prima al largo di Lampedusa, di restare a bordo del pattugliatore al molo di Catania.

Leggi anche –> Sono spariti 40 migranti della Nave Diciotti, scoppia la polemica

Leggi tutte le nostre notizie su Google News