CONDIVIDI
Diciotti
(Websource)

Sono spariti 40 migranti della Nave Diciotti, scoppia la polemica. 

Dal centro di Rocca di Papa sono spariti 36 migranti e da Messina altri 4. Erano tutti migranti arrivati in Italia a bordo della Nave Diciotti, protagonista nei giorni scorsi di grandi polemiche con il comportamento del Ministro dell’Interno Matteo Salvini poi messo anche sotto accusa dalla magistratura.

Spariti i migranti, Salvini ironizza

E’ proprio di Salvini uno dei primi commenti a quanto accaduto: “Più di 50 degli immigrati sbarcati dalla Diciotti erano così “bisognosi” di avere protezione, vitto e alloggio, che hanno deciso di allontanarsi e sparire.
Ma come, non li avevo sequestrati???
È l’ennesima conferma che non tutti quelli che arrivano in Italia sono “scheletrini che scappano dalla guerra e dalla fame”.
Lavorerò ancora di più per cambiare leggi sbagliate e azzerare gli arrivi”.

Il Viminale fa sapere che “per la legge, queste persone hanno libertà di movimento e quindi non sono sottoposte alla sorveglianza dello Stato”. I sottosegretari all’Interno Stefano Candiani e Nicola Molteni commentano così: “Erano così disperati che hanno preferito rinunciare a vitto e alloggio garantiti per andare chissà dove. È l’ennesima prova che chi sbarca in Italia non sempre scappa dalla fame e dalla guerra, nonostante le bugie della sinistra e di chi usa gli immigrati per fare business”.

Il direttore della Caritas Italiana, don Francesco Soddu, offre invece un punto di vista diverso: “Di queste persone nessuno vuole rimanere in Italia, si sa. E davanti ad una situazione di affidamento o prima o dopo avrebbero potuto scegliere di allontanarsi volontariamente”.

Leggi tutte le notizie di ViaggiNews anche su Google News