CONDIVIDI
giulia di sabatino
(Twitter)

Il caso della morte di Giulia Di Sabatino, ritrovata sotto un cavalcavia dell’A14 tra Giulianova e Mosciano: le rivelazioni della madre a ‘Chi l’ha visto?’.

Si torna a parlare del caso della morte di Giulia Di Sabatino, la giovane i cui resti sono stati ritrovati la mattina del 1° settembre 2015 sotto a un cavalcavia dell’A14 tra Giulianova e Mosciano. Per cercare la verità sulla sua morte, era stata anche lanciata una petizione: “Giulia è stata uccisa ma vogliono chiudere il processo senza colpevoli”, si leggeva. Giulia Di Sabatino ha perso la vita, il suo corpo maciullato dagli pneumatici dei tir e delle auto.

Leggi anche –> Gessica, scomparsa a Favara un mese fa: trovati nuovi indizi in un filmato

I familiari di Giulia Di Sabatino non si arrendono

Tre le persone indagate, uno dei quali è il famigerato uomo della Panda Rossa. Ma il caso potrebbe restare senza alcun colpevole. I genitori, assistiti dall’avvocato Antonio Di Gaspare, non hanno mai creduto al fatto che quella notte Giulia si sia lanciata dal cavalcavia dell’A14. Del caso, in più occasioni, si è occupata la trasmissione ‘Chi l’ha visto?’, che prima della pausa estiva aveva dedicato una finestra sulle indagini sulla morte della giovane.

I genitori, a maggio scorso, proprio davanti alle telecamere di Raitre, avevano lanciato il loro appello per la verità sulla morte della ragazza. Oggi invece arrivano le nuove parole della madre, ospite del contenitore mattutino di ‘Chi l’ha visto?’, che potrebbero anticipare un po’ i contenuti della puntata serale della nota trasmissione dedicata alle persone scomparse. “A chi vuole archiviare la sua morte dico che tutto dimostra la sua voglia di vivere. Non sono stati verificati i punti indicati dal gip che aveva ordinato di indagare ancora”, ha detto la mamma di Giulia Di Sabatino. Il caso, dunque, secondo i genitori è ancora aperto e continuano nella loro battaglia per la verità.

Leggi anche –> Maria, 13enne sparita da casa: ritrovata dopo 5 anni, fuga con un adulto?

Leggi tutte le nostre notizie su Google News