CONDIVIDI
chiesa crollata
(screenshot video)

Chiesa crollata a Roma, pompieri al lavoro anche con le unità cinofile: si cercano persone e si fanno verifiche per escluderne la presenza.

Proseguono le verifiche dei nuclei cinofili dei Vigili del fuoco per escludere la presenza di persone coinvolte nel crollo del tetto della chiesa di San Giuseppe dei Falegnami. L’edificio religioso si trova ai piedi del Campidoglio a Roma, in via San Pietro in Carcere. Al momento non risultano persone coinvolte, ma cinofili, squadre ordinarie e nuclei speleologi stanno facendo le dovute verifiche. “C’è qualcuno dentro?”, ha chiesto uno dei primi vigili del fuoco giunti sul posto.

Per saperne di più –> Paura a Roma: crollato il tetto di una chiesa meta di pellegrinaggio

Il collasso riguarda quasi tutto il solaio della chiesa risalente al XVI secolo. Sul luogo del disastroso cedimento anche i Carabinieri del Comando Piazza Venezia. Dopo che si è avuta notizia del crollo ed è stato lanciato l’allarme, sul posto sono giunti i soccorsi e in particolare i mezzi e uomini del Pronto Intervento del Suem 118. Stando alle rassicurazioni fatte dal sacerdote, comunque, la Chiesa era chiusa al momento del crollo.

La chiesa è stata costruita sopra l’ex carcere Mamertino, noto come il luogo della prigionia dei santi Pietro e Paolo, per tale ragione era meta ogni giorno di centinaia di fedeli. Solo di recente era stata restaurata. Il crollo della struttura è avvenuto oggi intorno alle 15 e questo avrebbe evitato il coinvolgimento di persone. Nonostante le rassicurazioni, continua l’attività ispettiva dei Vigili del fuoco, come diffuso dagli stessi sul proprio canale Twitter.