CONDIVIDI
lindsay kemp
(screenshot video)

Morto a Livorno all’età di 80 anni il coreografo e mimo Lindsay Kemp: collaborò con David Bowie, rendendo celebri suoi spettacoli.

Si è spento a 80 anni a Livorno nella notte il coreografo, attore, ballerino, mimo e regista britannico, Lindsay Kemp. Considerato un vero e proprio precursone di una danza ricca di contenuti, Kemp ha reinventato l’arte del mimo e ha influenzato molte compagnie che si sono sviluppate dalla seconda metà degli anni Settanta. Tra le sue coreografie più riuscite la messa in scena dei concerti The Rise and Fall of Ziggy Stardust and the Spiders from Mars del suo allievo David Bowie, una pietra miliare nel genere dell’opera rock. Viene considerato l’ideatore dell’icona glam.

Leggi anche –> Morto Vincino, fumettista controcorrente: la sua satira contro i potenti

La vita e le opere di Lindsay Kemp

Produce successivamente una serie di opere come Flowers (nelle versioni del 1968-1969 e del 1974), Sogno di una notte di mezza estate (1980), liberamente tratto dal testo di William Shakespeare, Salomè (1977), da Oscar Wilde, Mr. Punch’s Pantomime, considerati dei capolavori del genere. Al cinema collabora con Ken Russell e Derek Jarman e, in Italia, in Cartoline italiane di Memè Perlini.

Anche Kate Bush fu sua allieva e ha ospitato Kemp nel video musicale prodotto per il lancio del suo LP The Red Shoes. Negli anni Lindsay Kemp non ha mai perso la sua grande passione per la pittura. Ha trascorso gli ultimi anni della sua vita in Italia, nell’ultimo periodo tenendo corsi di teatro e danza presso il Teatro Goldoni di Livorno. Nella città portuale toscana, è morto stanotte, lasciando un segno indelebile nell’opera del secondo Novecento.