CONDIVIDI
©Getty Images

EasyJet cambia aereo prima della partenza e i passeggeri non ci stanno: a terra rimangono coloro che non hanno prenotato in anticipo il posto.

La compagnia aerea low cost EasyJet ha preso una decisione che ha fatto molto discutere negando il volo ai passeggeri che non avevano pagato per la scelta anticipata del posto sull’aereomobile. Una situazione particolarmente scomoda, verificatasi in Inghilterra e riportata dai media, come l’Indipendent, che hanno spiegato le particolari circostanze in cui si è verificata questa situazione.

EasyJet lascia a terra i passeggeri: cosa è successo

Durante un volo da Luton a Inverness, la compagnia aerea low cost easyJet ha così lasciato a terra moltissimi passeggeri, senza averli avvisato in anticipo, ma semplicemente rimbalzandoli al gate. Il motivo è che l’aereo previsto per il volo era stato sostituito con uno più piccolo e quindi, la decisione della compagnia aerea, è stata quella di far salire solo coloro che avevano prenotato un posto in anticipo. La scelta, nemmeno a dirlo, ha fatto infuriare i presenti e nonostante l’offerta del personale di terra di easyJet di circa  150 sterline per prendere il volo successivo, solo 6 persone hanno accettato. Così la compagnia è stata costretta a pagare 250 euro a tutti coloro che non sono potuti partire per il volo.

Passeggeri a terra: le dichiarazioni dei presenti e il comunicato di EasyJet

A detta dei presenti, il momento dello “smistamento” tra chi poteva partire e chi no è stato quasi barbarico con una totale assenza di umanità, come nel caso di una signora anziana che nel pomeriggio avrebbe dovuto partecipare al battesimo della nipote, ma le è stata negata comunque la possibilità di partire.

Dal canto suo, la compagnia EasyJet ha dichiarato che vista la scelta di un aereomobile più piccolo per il volo da Luton a Inverness si scusavano per l’inconveniente, sottolineando come avessero comunque offerto ai passeggeri rimasti a terra altri tipi di voli. Secondo la compagnia quindi i passeggeri sono stati informati male sui loro diritti e si sta cercando di ricontattare tutti i clienti per capire cosa sia successo e garantire quindi un risarcimento. Insomma, che sia stata una “carenza” di attenzione da parte del personale di terra, oppure una disattenzione degli utenti, una cosa è certa, problemi di questo tipo vanno sicuramente affrontati e gestiti meglio.