CONDIVIDI
@viagginews.com

Si apre uno spiraglio nel dominio dell’Anticiclone africano. Per le previsioni meteo in arrivo forti temporali

Per chi questo caldo asfissiante non lo sopporta più, ci sono buone notizie in arrivo. Già perché come preannunciato correnti atlantiche sono riuscite ad insinuarsi nell’ampio dominio dell’anticiclone africano e porteranno dei temporali che rinfrescheranno l’aria. Giovedì sera, venerdì e sabato sono le giornate in cui avranno luogo questi temporali. Poi il sole tornerà a splendere, ma le temperature saranno leggermente più basse.

La settimana che ci porterà a Ferragosto dovrebbe proseguire senza grosse sorprese: caldo senza record e cielo limpido. Ma in prossimità del 15 dovrebbe avvenire quella definita dagli esperti la Burrasca di Ferragosto. Il tempo cambierà radicalmente e il prosieguo del mese sarà molto instabile.

Leggi anche -> Meteo Ferragosto: bye bye estate. Arriva la Burrasca di Ferragosto

Finisce il caldo: dove arrivano i temporali

La cortina di ferro dell’anticiclone africano ha una falla nel nord est ed è da lì che le correnti dei Balcani e della Russia riusciranno a penetrare in Italia portando temporali su quasi tutte le regioni a partire dal tardo pomeriggio e in serata. Dal Triveneto alla Pianura Padana i temporali scenderanno poi al Centro-Sud interessando gran parte delle regioni, soprattutto il Lazio e la Campania e forti grandinate sono attese a Roma e Napoli. Il maltempo interesserà poi Puglia, Basilicata, Calabria e anche le zone interne di Sicilia e Sardegna.

Per la giornata di venerdì 3 agosto il maltempo insisterà dal primo pomeriggio e fino a sera su tutte le regioni del Centro e del Sud. Sabato ci saranno ancora temporali, ma il fenomeno andrà scomparendo. Tornerà poi da domenica a splendere il sole su tutta la Penisola. Le temperature subiranno un abbassamento termico, per quanto Bologna e Firenze saranno ancora le più calde d’Italia con 36 gradi, ma altrove non avremo picchi eccessivi con una media che si aggira intorno ai 33 gradi. Alte sempre invece le minime che non scenderanno sotto i 22 gradi.

Il Ministero della Salute ribadisce comunque di mantenere alta la soglia di attenzione perché sebbene le temperature diminuiscano il rischio delle ondate di calore è ancora presente in 11 città.