CONDIVIDI

Andare in vacanza con gli amici senza litigare: ecco come fare. Consigli e suggerimenti

Le vacanze sono uno dei banchi di prova per l’amicizia. Molte amicizie, anche quelle decennali, vengono messe in crisi da giorni di convivenza forzata, esigenze diverse, ritmi differenti. Si scopre di più l’altro e parallelamente si scopre più se stessi e a volte quello che si scopre può non essere piacevolissimo. E così si creano nervosismi, frustrazioni, fraintendimenti e inevitabilmente liti. Ma deve andare per forza così? No, ma servono delle strategie e tanta buona volontà.

Se si è amici vuole dire che in quella relazione ci sono delle risorse, c’è un rapporto emotivo ed è proprio questa la base da cui partire per poter andare d’accordo, anche in vacanza. Nella vita di tutti i giorni, ma soprattutto in una condizione di viaggio in cui si condivide molto e gli imprevisti sono dietro l’angolo, è necessario non essere chiusi nelle proprie posizioni, essere disponibili verso l’altro, tolleranti e flessibili. Detto questo ci sono poi delle attenzioni da prendere affinché non nascano liti durante le vacanze.

Leggi anche -> Vacanze da soli: ecco dove andare

Cosa fare per andare d’accordo in vacanza

Amici da una vita con cui si è condiviso tanto oppure amici da poco, ma con cui ci si diverte molto. Qualsiasi sia il tipo di amici con cui state per partire in vacanza sappiate che ci sono attenzioni e d’accorgimenti da prendere affinché la settimana agognata di ferie non si trasformi in un incubo. Come riuscirci? Al di là della buona volontà serve chiarezza d’intenti e utilizzare alcuni consigli pratici.

Chiarire che tipo di vacanza si vuole. Scegliere una località di vacanza non significa condividere le modalità di fruizione, ossia bisogna essere chiari su cosa si vuole fare una volta arrivati e come organizzare le giornate. C’è chi vuole andare al mare al mattino presto, chi tirare l’alba e dormire tutta la mattina oppure chi preferisce la spiaggia libera e chi vuole solo quella attrezzata. Insomma, le differenze possono essere moltissime. Chiarire le proprie preferenze e lasciarsi reciprocamente libertà non condizionandosi a vicenda è un modo per non creare tensioni.
Stabilire i compiti e dividere gli spazi. Andare in vacanza insieme vuol dire condividere i propri spazi e ciò può far nascere dei nervosismi. Stabilite sin da subito dei confini, ma sappiate essere tolleranti. Così come nelle eventuali faccende domestiche dalle pulizie alla spesa. Ipotizzate una cassa comune e tenete conto degli acquisti onde evitare discussioni ben poco piacevoli sui soldi.
Fatevi sorprendere dagli altri. Non pensate che il vostro modo sia l’unico possibile per divertirsi e stare bene, anzi fatevi contaminare da routine diverse e accogliete le novità con il sorriso.
Dite quello che pensate. Non tenete dentro i vostri pensieri o esigenze, ma comunicate tutto in maniera costruttiva, senza rimprovero verso gli altri.
Prendetevi il divertimento. Non sarà la località bella a rendere una vacanza divertente e rigenerante, ma sarà il tipo di relazione con i vostri amici e il vostro atteggiamento propositivo a rendere indimenticabile la vostra vacanza.