CONDIVIDI
ragno violino
(Websource)

Ragno violino, testimonianza choc: “Dopo il morso è iniziato il mio incubo”. 

Ieri vi abbiamo parlato della psicosi legata al ragno violino che è scoppiata in particolar modo nella zona sud di Roma. Questo piccolo ragno, solitamente molto solitario, se si sente minacciato può mordere e il suo veleno è purtroppo molto nocivo e potenzialmente mortale. Inoltre si tratta di un ragno molto comune che potrebbe trovarsi nelle case o nei giardini di tutti noi.

Leggi anche –> Allarme ragno violino a Roma: molti ricoveri d’urgenza

Oggi sul quotidiano online Leggo viene riportata una testimonianza di una donna, Alessia di Roma, che è stata morsa da questo tipo di ragno: “Stavo scendendo dalla mia auto e ho sentito un leggerissimo pizzico al malleolo, dopo pochi minuti ho visto che c’era un puntino di sangue. Durante la serata è arrivato il prurito e nella notte ha iniziato a gonfiarsi il collo del piede. Ho usato una crema antistaminica. Non ero spaventata, non potevo immaginare che fosse grave. Sabato sono andata dalla parrucchiera e lei, vedendomi il piede, si è preoccupata ed ha composto il numero del centro anti-veleni del Policlinico Gemelli. E’ stata la mia salvezza, la ringrazierò sempre per questo. Sabato sera, dopo 48 ore dalla puntura, a cena ho iniziato a stare male. Il piede era molto dolorante e sono corsa in bagno con forti attacchi di vomito e diarrea. Sono andata subito al Gemelli e mi hanno trattenuta per tre giorni con cure antibiotiche, cortisone e analisi del sangue per monitorare i valori sballati dei globuli bianchi”.

Insomma il messaggio è chiaro. Non sottovalutate alcun segnale e non sottovalutate il morso del ragno. Qui trovate tutte le informazioni utili –> Ragno violino, paura in Italia: dove si trova e cosa fare in caso di morso