CONDIVIDI

meteo luglio 2018

Le previsioni meteo per l’estate 2018. Arriva l’ondata di calore dall’Africa, temperature bollenti è il giorno più caldo dell’anno

Gli esperti del meteo ci avevano avvertito che dall’Africa sarebbe giunta aria caldissima sull’Italia tanto che il Ministero della Salute ha lanciato l’allarme per ben 17 città. Tutta colpa dell’anticiclone stanziale sul Sahara il quale ciclicamente si espande giungendo fino a noi. In questi giorni poi sul deserto africano si sono registrati fino a 53 gradi: parte di tutti quel calore arriverà sul nostro Paese facendoci quindi boccheggiare.

Questa eccezionale ondata di caldo segnerà un punto storico per l’estate 2018, perché, secondo diversi meteorologi, si registreranno proprio in quest’occasione le temperature massime più alte di tutto l’anno. Sabato 14 luglio entrerà così negli annali come il giorno più caldo di tutto il 2018. Da Nord a Sud infatti la colonnina di mercurio salirà vertiginosamente con picchi di oltre 40 gradi al Sud.

La buona notizia è che quest’ondata di calore durerà poco. Al Nord già nella notte fra sabato e domenica arriveranno i primi effetti della presenza del ciclone atlantico, lunedì 16 anche il Centro Sud saranno liberati dalla cappa di caldo.

Leggi anche -> Ondata di caldo luglio 2018: fino a quando dura

Leggi anche-> Previsioni meteo agosto 2018: quando farà più caldo

Temperature per il giorno più caldo dell’estate 2018

La bolla rovente proveniente dall’Africa ci farà così vivere il giorno più caldo dell’estate 2018. Luglio ha sempre fatto registrare le temperature più alte della stagione, e anche quest’anno sembra rispettare la tradizione. Quella del 2018 è poi un’estate particolarmente capricciosa a cui ad un’ondata di calore estremo fa sempre da contraltare – fortunatamente – una bassa pressione refrigerante.

Gli esperti del meteo credono che sia sabato 14 luglio il giorno più caldo dell’anno perché difficilmente nel prossimo mese si verificherà nuovamente un picco così alto di aria calda sul deserto algerino in grado di giungere fino a noi e di comprendere tutta l’Italia.

L’aria caldissima di origine algerina si è mossa fino a noi e passando sul mediterraneo si è anche caricata di umidità e quindi di afa. Solo le zone costiere del nostro Paese grazie alla brezza marina riusciranno a sfuggire a questa canicola. Sabato 14 luglio dovrebbe quindi essere il giorno più caldo dell’anno. Nelle zone interne della Sicilia e della Sardegna si raggiungerà il picco di calore: con  circa 39/ 40 gradi e addirittura 43 gradi nella provincia di Enna. Non andrà tanto meglio nel continente: 37 gradi a Roma e Firenze, 36 a Bologna, 34 a Napoli e Bolzano, 33 a a Bari, Milano e Perugia.

Attenzione però anche a domenica 15 luglio perché l’afa e il caldo non abbandoneranno il nostro Paese, in particolar modo il Centro e il Sud. Per un po’ di refrigerio le regioni meridionali e centrali dovranno aspettare lunedì 16 luglio.