CONDIVIDI
saturno
Composizione: la Terra, Saturno e il Sole (iStock)

Saturno grande e luminoso in cielo, in congiunzione con la Luna

Tutti con lo sguardo all’insù questa sera per ammirare Saturno, il grande spettacolo del cielo notturno di giugno. Un evento da non perdere.

Saturno grande e luminoso in cielo

La data tanto attesa da tutti gli appassionati astrofili è arrivata. Oggi, 27 giugno, quando il sole sarà tramontato e la notte avrà oscurato il cielo potremmo ammirare lo spettacolo del pianeta Saturno più grande e luminoso del solito. Questa notte il pianeta degli anelli si troverà alla distanza minima dalla Terra a circa 1.353 milioni di chilometri, e raggiungerà il punto di opposizione al Sole, apparirà dunque più grande e luminoso. Quindi sarà ben visibile, anche a occhio nudo, già al tramonto.

Paolo Volpini, dell’Unione Astrofili Italiani -UAI, spiega: “Dal momento del tramonto, il pianeta diventerà osservabile a occhio nudo a oriente e sarà possibile ammirarlo per tutta la notte”. Saturno “rimarrà visibile anche nelle prossime settimane, quindi ci sarà tutto il tempo perché gli appassionati possano osservarlo”, aggiunge Volpini.

Lo spettacolo sarà ancora più bello, grazie alla “vicinanza” con la Luna. Una circostanza che né disturberà un po’ l’osservazione, ma che regalerà una bellissima congiunzione tra il nostro satellite e il pianeta degli anelli, solo apparentemente vicini, in realtà lontanissimi. “Da una parte la vicinanza alla Luna disturba un po’ l’osservazione, ma dall’altra ne rende molto più facile l’individuazione anche per i meno esperti”, spiegano dalla UAI.

La Luna questa notte sarà piena, con Saturno “vicino” in cielo apparirà ancora più bella. Per la precisione, sarà completamente piena alle 6:35 del 28 giugno, quando sarà già giorno.

La sera del 27 giugno, comunque, non c’è solo un grande e luminoso Saturno in opposizione al Sole e in congiunzione con la Luna da ammirare. Altri sono i pianeti che si possono osservare ad occhio nudo: “Andando in ordine da Ovest a Est, potremo ammirare prima Mercurio e Venere bassi sull’orizzonte, seguiti da Giove, Saturno e infine Marte, che sorgerà in tarda serata a oriente”, spiegano ancora dall’Unione Astrofili Italiani. Marte sorgerà in tarda serata ad oriente.

Tutti con il naso all’insù questa sera a vedere Saturno e gli altri pianeti.

Saturno: il pianeta

Saturno è il secondo pianeta per grandezza del Sistema Solare dopo Giove, al quale somiglia per molti aspetti. È uno dei pianeti più noti, grazie al suo spettacolare sistema di anelli che lo rende così caratteristico. Saturno orbita intorno al Sole ad una distanza di un miliardo e 429 milioni di Km, completando una rivoluzione in 29,5 anni: ogni stagione dura 7 anni terrestri. Il pianeta ruota rapidamente attorno al suo asse: il giorno su Saturno dura solo 10 ore e 39 minuti. Saturno è un pianeta gassoso, ed è il più “leggero” di tutti. Ha una densità inferiore a quella dell’acqua. A causa della bassa densità e della rapida rotazione, Saturno è leggermente schiacciato. La forza centrifuga dovuta alla rotazione, infatti, spinge verso l’esterno le regioni del pianeta che ruotano più velocemente, cioè quelle più vicine all’equatore, producendo una forma schiacciata ai poli. Saturno ha un colore giallastro, dovuto alle nubi che lo ricoprono. Come su Giove, anche su Saturno ci sono tempeste e vortici. La scheda di descrizione del pianeta si può leggere sul sito web di INAF.

A cura di Valeria Bellagamba