CONDIVIDI
spiagge della campania
Spiaggia di Marina Piccola, Capri (iStock)

Spiagge della Campania: le più belle per l’estate 2018. Dove andare al mare questa estate nella bellissima regione del Sud.

Prosegue la nostra rassegna sulle spiagge più belle dove andare in vacanza la prossima estate. Dopo avervi proposto una selezione sulle 15 spiagge italiane più belle, siamo passati agli elenchi regione per regione, portandovi alla scoperta delle meraviglie del territorio italiano. Con circa 7.500 km di coste, l’Italia offre una gran varietà di spiagge, baie, calette, per tutti i gusti e le esigenze. Luoghi spettacolari per il relax e il divertimento.

Qui vogliamo proporvi le spiagge della Campania più belle per le vacanze 2018, dove andare al mare questa estate.

Spiagge della Campania: dove andare l’estate 2018

Ecco le spiagge della Campania più belle e imperdibili per l’estate 2018. Impossibile elencarle tutte, in una regione così ricca di coste e isole meravigliose, sabbiose e rocciose, grandi e piccole, dalle baie alle calette fino alle strette insenature. Andare alla scoperta delle spiagge più belle della Campania è una vera e propria avventura.

Spiaggia di Marina Piccola, Capri

spiagge della campania
Spiaggia di Marina Piccola con vista sui faraglioni, Capri (iStock)

Capri è forse una delle isole più belle del mondo con quei suoi scorci mozzafiato sul mare blu, tra scogliere a picco, borghi pittoreschi e giardini lussureggianti. Una meraviglia da ammirare dalle terrazze sul mare e dalle barche ormeggiate al largo dell’isola. Per via della sua costa rocciosa, a picco sul mare, non sono molte le spiagge sull’isola di Capri, ma le poche che ci sono offrono un paesaggio meraviglioso. Qui come spiaggia tra le più belle di Capri e della Campania vi proponiamo quella di Marina Piccola, tra rocce e sassi, con vista sui Faraglioni. Una meraviglia.

Spiaggia di Santa Maria di Castellabate

spiagge della campania
Castellabate, Torre Pagliarola e Palazzo Perrotti (Wikipedia)

Un’ampia distesa di sabbia sotto la bellissima costa rocciosa del Cilento, all’ombra di Palazzo Perotte e della Torre Pagliarola, è la spiaggia di Santa Maria di Castellabate. Qui gli edifici del borgo marinaro arrivano fin sull’arenile, formato da sabbia dorata e bagnato dal mare limpido e azzurro. Uno scenario suggestivo dove bellezza architettonica e naturale si uniscono. La spiaggia è attrezzata, con ampi tratti liberi. Santa Maria di Castellabate è diventata molto famosa grazie al film Benvenuti al Sud.

Lido di Marinella, Meta di Sorrento

spiagge della campania
Lido Marinella, Meta di Sorrento (OlegAlbinsky, iStock)

Un’altra stupenda località della Campania è Sorrento, la bellissima cittadina che sorge sulla scogliera a picco sul Golfo di Napoli. La località si affaccia sulla costa della Penisola sorrentina. Sorrento è famosa per il bellissimo borgo storico, gli alberghi con le grandi terrazze sul mare, la vegetazione rigogliosa i piante e fiori e la vista mozzafiato che abbraccia tutta la costa fino alle isole di Ischia e Procida. La costa ripida di Sorrento non lascia molto spazio alle spiagge, sparse qua e là sotto la roccia. Per prendere il sole comodamente sulla sabbia e fare un tuffo in mare, consigliamo la spiaggia di Lido di Marinella nella vicina località di Meta di Sorrento.

Spiaggia di Fornillo, Positano

spiagge della campania
Positano, Spiaggia di Fornillo (Mihael Grmek, CC BY-SA 4.0, Wikicommons)

Oltre la Penisola sorrentina, verso Salerno, troviamo la stupenda Costiera Amalfitana, con i suoi borghi coloratissimi arrampicati sulle rocce a picco sul mare. La prima località che si incontra è la meravigliosa Positano, famosissima e amata in tutto il mondo. Lungo la costa frastagliata, Positano offre due grandi spiagge: la Spiaggia Grande, sotto il centro abitato e la Spiaggia di Fornillo, stretta tra le rocce ricoperte dalla macchia mediterranea di una baia a sud-ovest del paese, bagnata dal mare blu e smeraldo, con un panorama spettacolare. È proprio questa spiaggia che vi consigliamo, servita da stabilimenti balneari e da ristoranti a terrazza.

Fiordo di Furore

spiagge della campania
Furore

Superato Positano, sulla Costiera Amalfitana verso est, si trova il comune di Furore, famoso per la sua stretta insenatura in fondo alla quale si apre una piccola caletta che per la particolare conformazione è chiamata anche “Fiordo di Furore“. È un luogo di eccezionale bellezza paesaggistica, con alte rocce sul mare, dalle pareti verticali, ricoperte di vegetazione mediterranea, tra le quali si insinua uno stretto canale di acqua color smeraldo. Si raggiunge la piccola spiaggia scendendo da una lunga scalinata a ridosso del costone roccioso. Un vero spettacolo.

Spiaggia di Conca dei Marini

spiagge della campania
Conca Dei Marini, Costiera Amalfitana (iStock)

Sempre sulla Costiera Amalfitana, una piccola ma graziosa spiaggia incastonata tra le rocce dove si arrampica il pittoresco borgo di Conca dei Marini. La spiaggia si affaccia nella località di Marina di Conca, dove si trova il borgo dei pescatori e l’approdo per le barche. Da visitare la vicina Grotta dello Smeraldo, dove dal 1956 è allestito sul fondale un suggestivo presepe subacqueo.

Spiaggia di Acciaroli

spiagge della campania
Acciaroli

Tornando nel Cilento, una località da non perdere è Acciaroli, pittoresco borgo di pescatori, frazione del comune di Pollica, ed è conosciuta anche come “Perla del Cilento”. Qui, in una località fuori dalle mete turistiche più battute, sorge una incantevole spiaggia sabbiosa, con fondale basso e scogli che affiorano dal mare limpido, circondata dalla vegetazione mediterranea. Una spiaggia tranquilla più volte premiata tra le più belle d’Italia. L’arenile è sabbioso e servito da stabilimenti balneari.

Spiaggia Libera del Porto, Agropoli

spiagge della campania
Spiaggia di Agropoli (iStock)

Ai margini settentrionali del Parco del Cilento, vicino alla meravigliosa area archeologica di Paestum, si affaccia la graziosa cittadina di Agropoli, arrampicata su un promontorio che divide in due la sua costa. Sulla baia più grande, dove si affaccia il porto, si apre l’omonima spiaggia libera, un ampio arenile sabbioso che sorge proprio sotto il borgo storico, arrampicato sul promontorio, sul quale svetta il Castello angioino aragonese. Un luogo di grande bellezza paesaggistica e per di più con un vasto tratto di spiaggia libera, premiata con la Bandiera Blu. Conviene approfittare.

Spiaggia di Ficocella, Palinuro

spiagge della campania
Spiaggia di Ficocella, Palinuro (iStock)

La parte più spettacolare della costa del Cilento è sicuramente quella di Capo Palinuro, dove si aprono baie sabbiose. Qui, secondo la leggenda avrebbe fatto naufragio il nocchiero di Enea, durante il suo viaggio verso le coste del Lazio, chiamato proprio Palinuro. Tante sono le spiagge belle e rinomate di questo tratto di costa cilentana. Qui in particolare vi consigliamo la spiaggia di Ficocella, un fazzoletto di sabbia bianca affacciato su una baia rocciosa dalle acque color turchese e smeraldo, con fondale basso a riva.

Cala degli Infreschi, Marina di Camerota

spiagge della campania
Marina di Camerota, Cala degli Infreschi (iStock)

Sempre nel Parco del Cilento, nella località di Marina di Camerota, una spiaggia bellissima da vedere almeno una volta della vita è Cala degli Infreschi, una delle baie più spettacolari del Cilento. Si tratta di un vero e proprio angolo di Paradiso, più volte nominata spiaggia più bella d’Italia, secondo Legambiente. Cala degli Infreschi è chiamata così per via delle correnti fredde di acqua dolce che la percorrono in superficie, mentre in profondità l’acqua è più calda. Quando ci si tuffa in mare e si riemerge si sente molto bene la differenza di temperatura. La cala è formata da uno minuscolo tratto di spiaggia in fondo ad una stretta insenatura, all’interno della più ampia Baia degli Infreschi. Qui l’acqua è limpidissima con colori sorprendenti che vanno dal trasparente, a riva, fino al verde smeraldo e al blu cobalto del mare più a largo. Tutto intorno si stagliano le rocce, ricoperte da rigogliosa vegetazione mediterranea. Una meraviglia per gli occhi. La cala è raggiungibile solo via mare oppure attraverso il Sentiero del Mediterraneo, un percorso trekking che parte dal porticciolo di Marina di Camerota e scende dalle rocce sovrastanti la costa, attraversando la macchia mediterranea. Un luogo talmente bello che merita qualche scomodità nel raggiungerlo.

Altri suggerimenti sulle spiagge per l’estate 2018 e sulle vacanze in Campania:

A cura di Valeria Bellagamba