CONDIVIDI

Previsioni meteo per giugno 2018. Fase di maltempo fino a domenica 10, poi torna il caldo torrido dell’anticiclone africano. Temperature fino a 37 gradi

Gli esperti del meteo avevano previsto che dopo un inizio roboante di giugno, la prima settimana sarebbe stata caratterizzata da una notevole instabilità che al Centro e al Nord avrebbe portato piogge e temporali anche di notevole intensità. L’Alta Pressione non avrebbe retto infatti di fronte alle perturbazioni, mentre l’Anticiclone Africano faceva retro marsc tornando sui suoi passi ed influenzando ancora parzialmente soltanto il sud Italia.

Questa condizione di instabilità è prevista fino a sabato 9 giugno, dopo una giornata, quella di venerdì 8 di intenso maltempo sulle regioni settentrionali, quelle adriatiche e centrali con nubifragi e grandinate e perfino trombe d’aria. Nel weekend il tempo dovrebbe velocemente migliorare con locali e sporadiche precipitazioni limitate alle zone appenniniche centrali e alle alpi. Poi nella giornata di domenica 10 il tempo cambierà completamente e sull’Italia tornerà Lui, l’Anticiclone africano che farà schizzare nuovamente verso l’alto le temperature.

Leggi anche -> Estate 2018, bye bye 40 gradi! Le previsioni per giugno, luglio e agosto

Meteo previsioni: da domenica 10 giugno fiammata africana

L’alternanza di sole e piogge sarà una costante del mese di giugno 2018. Così dopo questi giorni di intenso maltempo sulle regioni settentrionali e centrali, torna sull’Italia l’Anticiclone africano. Questo anticiclone stazionario sull’area subsahariana ciclicamente si ingrossa e si espande arrivando fino al nostro Paese. Una situazione che sarà poi favorita dalla posizione defilata della Bassa Pressione che si sposterà verso Gibilterra lasciando strada libera all’anticiclone africano.

Masse d’aria calda saranno spinte sull’Italia e complice il forte irradiamento solare del periodo le temperature saranno torride. Le massime toccheranno i 34/35 gradi sulla Pianura Padana e sulle valli del Nord Est, ma anche nella grandi città del Nord (Milano e Bologna) e del Centro (Firenze e Roma).

La colonnina di mercurio salirà ancora di più nelle zone interne del Sud Italia. In particolar modo nelle aree interne della Sicilia sono attesi 37 gradi, 36 in quelle della Sardegna. Andrà meglio lungo le coste: la brezza marina spezzerà infatti la canicola di caldo e l’aria sarà meno afosa che in città ed in campagna.

Questa fiammata durerà alcuni giorni, dopo di che l’Anticiclone africano si ridimensionerà e lascerà l’Italia alla più mite e gradevole Alta Pressione delle Azzorre.