Home News Marco Cecchinato, chi è l’italiano in semifinale in uno slam dopo 40...

Marco Cecchinato, chi è l’italiano in semifinale in uno slam dopo 40 anni

CONDIVIDI
Marco Cecchinato
(Cameron Spencer/Getty Images)

Marco Cecchinato, chi è l’italiano in semifinale in uno slam dopo 40 anni. 

Marco Cecchinato è un tennista italiano di 25 anni nato a Palermo. Dal giugno del 2018 è un tennista entrato nella storia e nelle leggenda dello sport italiano poiché è il primo atleta della racchetta tricolore ad essere approdato ad una semifinale di un torneo del Grande Slam maschile, a distanza di ben 40 anni dall’ultima impresa simile da parte di un nostro connazionale. Cecchinato ci è riuscito dopo aver battuto ai quarti di finale del Roland Garros addirittura Novak Djokovic con il risultato di 6-3 7-6 (4) 1-6 7-6 (11). L’ultimo a riuscirci era stato Corrado Barazzutti, sempre al Roland Garros, nel 1978. E prima di Marco, nell’era Open, solo Adriano Panatta per tre volte e lo stesso Barazzutti altre due volte avevano ottenuto il prestigioso traguardo.

Marco Cecchinato, l’impresa che lo porta nella storia

Fino all’impresa del Roland Garros 2018 il migliore risultato per Cecchinato era stata la vittoria all’Atp di Budapest lo scorso Aprile. L’impresa che lo ha portato nella storia è stata epica. L’italiano si è aggiudicato il primo set per 6-3 contro un ‘Nole’ debilitato da alcuni acciacchi fisici e che nel corso dell’incontro ha dovuto fare ricorso al fisioterapista per curare alcuni problemi al collo. Cecchinato sta andando molto bene finora, nonostante Djokovic riesca saltuariamente ad esprimere la propria classe con giocate notevoli, come ad esempio 4 punti consecutivi messi a segno all’inizio del secondo set. Nel terzo set Nole Djokovic dimostra di essere ancora in gioco e vince agilmente 1-6. Ma è il quarto set ad essere una cascata di emozioni, pathos e grandi colpi. Ad un passo dal quinto set, Cecchinato rimonta e si va al tie break. Al quinto match point con un rovescio lungo linea conquista il punto decisivo che gli vale la semifinale.

Nel 2019 terzo titolo Atp ma anche il cambio di coach

Dall’exploit al Roland Garros in poi però ci sono state poche soddisfazioni. In più si registra la separazione di Cecchinato con il suo allenatore Simone Vagnozzi, dopo due anni e mezzo di crescita vertiginosa. Un addio consensuale e senza alcun rancore. La coppia ha conquistato insieme il terzo titolo Atp del tennista, che si è imposto a Buenos Aires ad inizio 2019 (dopo Budapest ad aprile 2018 ed Umago a luglio 2018, n.d.r.), confermandosi primo tennista italiano per diversi mesi, almeno fino all’ascesa avuta in primavera da parte di Fabio Fognini. Il Roland Garros di qualche mese fa invece è stato da dimenticare per Cecchinato, con l’eliminazione all’esordio ed un nuovo percorso tutto da costruire. Adesso sotto con Wimbledon 2019 e con il nuovo allenatore, Uros Vico.

Scarica l'APP che ti invierà solo le notifiche per le notizie di tuo interesse!
✅ Scarica Qui x Android: TopDay_PlayStore ✅ Scarica Qui x OS: TopDay_AppStore